La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Questione di Punti di Vista

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2009
Concorso Venezia 66

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




08/09/2009
I mille punti di vista di Rivette

..............................

Questione di Punti di Vista

(36 Vues Du Pic Saint Loup)

Film del: 2009     Genere: Commedia
Durata: 84 minuti   Uscito al cinema il: 08/09/2009   



Trama:

Alla vigilia di una nuova tournée, il proprietario di un circo viene a mancare improvvisamente. I membri del circo, ormai abbandonati allo sconforto, provano a vagliare l'unica soluzione possibile: chiamare Kate, la figlia del proprietario, che quindici anni prima gli aveva abbandonati.



Vota il film!

Voto medio: 8,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Questione di Punti di Vista

La scena è “il luogo più pericoloso del mondo, il luogo dove tutto è possibile”. La pista di un circo, nella piazza di un paese semideserto della provincia francese è il luogo in cui s’incrociano i destini nomadi di un gruppo di artisti circensi in via di disgregazione e quello, altrettanto nomade, di un italiano, Vittorio, in viaggio verso Barcellona, che decide di fermarsi con loro per qualche tempo.
Jacques Rivette, fra i maestri della Nouvelle Vague francese, torna alla Mostra del Cinema di Venezia dopo un’assenza più che ventennale per raccontare una storia fatta di attimi, una storia situata all’incrocio fra arte e vita, binomio che come un filo rosso percorre molto del suo cinema.
La scena, dunque, come luogo di compromesso fra ciò che viene mostrato e ciò che si decide di nascondere, di far rimanere lì, dietro le quinte. I rapporti fra i personaggi di 36 Vues sono alla continua ricerca di questo equilibrio fra detto e non detto – il dolore passato che Kate non vuole rivelare, l’altalena di diffidenza di Alexandre nei dialoghi con Vittorio, il darsi e non darsi di Clemence. E, ugualmente, si offrono alla macchina da presa per poi negarsi subito dopo, senza che essa indiscretamente li segua. Rivette non confonde arte e vita ma li fa intersecare, crea un’osmosi fra i due termini, giocando con il punto di vista dello spettatore cinematografico e di quello che potrebbe essere o non essere fra gli spalti al di sotto del piccolo tendone blu. Perché se ciò che avviene in scena non è sempre scopertamente falso, ciò che ne accade al di fuori conserva sempre un margine d’ineludibile teatralità: la confessione di Kate al centro della pista vuota è sicuramente un pezzo di bravura da primattrice in cui tuttavia s’immette il dolore autentico della vita vissuta, così come il suo primo incontro con Vittorio, ai margini di una strada di campagna, ha la forza comica di una gag muta. La vita entra nella scena, certo, sostanziandola e trasformandola, ma è la scena (l’arte) che costringe a rivelarsi e a rivelare, è solo qui che Kate può liberarsi dal ricordo che le impedisce di vivere, attraverso la messinscena (improvvisata e guidata da Vittorio) di un numero circense.
Rivette rifugge ogni visione estetizzante del circo e del suo mondo potenzialmente variopinto: niente colori sgargianti, niente luci che ne nascondano la povertà: solo tele di fondo nere e proiettori impietosi che virano verso un bianco spettrale il trucco dei clowns.
Non scegliendo la consequenzialità delle logiche narrative, giustappone istanti, scene, come abbandonandosi alla casualità apparente della vita, o seguendo la casualità altrettanto apparente dei numeri di uno spettacolo circense. E il coro di attori (fra cui Sergio Castellitto e un’intensa Jane Birkin) lo aiuta in questa ricerca di minimalismo espressivo e naturalezza da cui si distaccano per contrasto i momenti della finzione scenica, sempre accordando gesti e movimenti alla grazia, alla levità, e al disincanto sottile del suo cinema.

(Emanuela Sarnà)



Cast

Jane Birkin   Jane Birkin
(63 anni circa in questo film)

... Kate

Sergio Castellitto   Sergio Castellitto
(56 anni circa in questo film)

... Vittorio

André Marcon   André Marcon
(61 anni circa in questo film)

... Alexandre

Jacques Bonnaffe   Jacques Bonnaffe
(51 anni circa in questo film)

... Marlo

Julie-Marie Parmentier   Julie-Marie Parmentier
(28 anni circa in questo film)

... Cl?mence

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia / Francia

Regia

 

Jacques Rivette

Sceneggiatura

 

Jacques Rivette / Pascal Bonitzer / Christine Laurent

Fotografia:

 

Irina Lubtchansky / William Lubtchansky

Produzione:

 

Pierre Grise Productions / France 2 Cinéma / RAI Cinema / Canal+ / Cinemaundici

Distribuzione:

 

Bolero Film

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................