La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Bastardi Senza Gloria - Inglourious Basterds

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




21/09/2009
Eli Roth attore alla Daniel Day Lewis, o quasi


22/09/2009
Tarantino: il cinema che abbatte i regimi

..............................

Bastardi Senza Gloria - Inglourious Basterds

(Inglourious Basterds)

Film del: 2009     Genere: Azione / Guerra
Durata: 153 minuti   Uscito al cinema il: 02/10/2009   



Trama:

Un gruppo di soldati americani di origine ebrea, opera dietro le linee tedesche eliminando le SS e scalpandone i corpi per seminare il terrore tra i nemici.



Vota il film!

Voto medio: 7,58

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Bastardi Senza Gloria - Inglourious Basterds

Cosa fa di Inglorious Basterds (Bastardi senza gloria in italiano) un film straordinario ?
II fatto che pur essendo un film di guerra, fatto quasi esclusivamente di dialoghi e dove l'azione languisce se non in alcuni momenti fiammanti, non annoia per tutti i suoi 155 minuti? Quadretti nei quali l’azione è nella parola e negli sguardi, nei movimenti della macchina da presa che lenti generano tensione e coinvolgimento. Valga la prima scena per tutte.
Tarantino filma la campagna francese come fosse l’Arizona, il contadino da lontano sembra il Clint Eastwod di Gli Spietati, la casa quella di C’era una volta il West e i personaggi vestiti da nazisti impersonificano i cattivi di tutto il mondo e di tutti i tempi. Dentro la casa si consuma uno dei delitti più vecchi del mondo, se non il più vecchio il più detestabile, quello del potere che schiaccia il più debole costringendolo al più odioso dei tradimenti. Un dialogo iniziato come se si trattasse di una noiosa inchiesta di routine per tramutarsi lentamente, battuta dopo battuta, in una partita di caccia spietata.
O forse è straordinario per i personaggi tratteggiati ora con un rozzo pennarello, ora con la china forte di un racconto di appendice (quanto tarantiniamente meravigliosi?) ora sbozzati nella cera di uno scultore in preda agli acidi?
Le scene con Hitler e i suoi gerarchi, ma anche quelle con Churchill e i suoi generali sembrano macchiette uscite dalle tavole di un fumetto della domenica, se le avessimo viste al di fuori del contesto avremmo pensato ad un film di Mel Brooks.

Potremmo dire che Inglorious Basterds è un film straordinario perché trasuda amore per il cinema. “Sono francese. Rispettiamo i registi nel nostro paese.” E’ una delle battute che eleva la settima arte ad elemento di libertà ed emancipazione ma anche di fratellanza e riconoscimento. Grazie alla conoscenza del cinema tedesco uno dei personaggi quasi si salva la pelle. Infinite le citazioni esplicite al cinema del passato e d’altronde, lo stesso Tarantino, scrivendo questo film si è dichiaratamente ispirato a Quel maledetto treno blindato di Enzo Castellari che compare anche in un cameo. Insomma, per un cinefilo accanito potrebbe essere in effetti un film straordinario. Ma potrebbe esserlo anche per chi ama una narrazione svincolata dai canoni classici di un montaggio compito e pulitino. Ma Tarantino già nei suoi precedenti film aveva dato prova di raffinatissimo combinatore di tempi e luoghi ed anzi, bisogna dire, che in quest’ultimo lavoro il cursus narrativo è meno masticato e rigurgitato a vanvera come negli altri suoi film. Allora, si potrebbe amare questo film per le prove degli attori, un manipolo di bastardi che gloriosamente si divertono dietro la macchina da presa senza prendersi troppo sul serio. Brad Pitt/Clark Gable parla solo per frasi fatte e distende la mascella come solo chi sa perfettamente il fatto suo sa fare, l’austriaco Christoph Waltz (ma in quale valle si era nascosto fino ad ora?) nei panni del colonnello Landa, incarna uno di quei personaggi dei quali sarà difficile dimenticarsi il ghigno assassino. Come sarà difficile dimenticarsi l’espressione di vendetta della francese Melanie Laurent o la faccia di gomma dell’Hitler tarantiniano (Martin Wuttke) o la fisicità da spia di guerra di Diane Kruger o il grugno di Mike Myers…

Potrebbero essere tanti dunque i motivi per cui Inglorious Basterds è un film straordinario. A mio parere lo è perché Tarantino ha il coraggio di mettere in scena il desiderio inconfessabile, per morale cattolica o semplice buonismo, di molti delle generazioni post belliche: massacrare i nazisti e prenderne lo scalpo. E solo un bastardo senza gloria come Quentin Tarantino poteva farlo.

(Daniele Sesti)



Curiosità:

La voce narrante nell'edizione originale, è di Samuel L. Jackson.



Cast

Brad Pitt   Brad Pitt
(46 anni circa in questo film)

... tenente Aldo Raine

Christoph Waltz   Christoph Waltz
(53 anni circa in questo film)

... colonnello Hans Landa

Mélanie Laurent   Mélanie Laurent
(26 anni circa in questo film)

... Shosanna Dreyfus

Diane Kruger   Diane Kruger
(33 anni circa in questo film)

... Bridget von Hammersmark

Daniel Brühl   Daniel Brühl
(31 anni circa in questo film)

... Fredrick Zoller

Eli Roth   Eli Roth
(37 anni circa in questo film)

... sergente Donny Donowitz

Michael Fassbender   Michael Fassbender
(32 anni circa in questo film)

... tenente Archie Hicox

Til Schweiger   Til Schweiger
(46 anni circa in questo film)

... sergente Hugo Stiglitz

Mike Myers   Mike Myers
(46 anni circa in questo film)

... generale Ed Fenech

    Jacky Ido
(32 anni circa in questo film)

... Marcel

Paul Rust   Paul Rust
(28 anni circa in questo film)

... soldato Andy Kagan

    Samm Levine
(27 anni circa in questo film)

... soldato Gerold Hirschberg

    Anne-Sophie Franck

... Matilda

Enzo G. Castellari   Enzo G. Castellari
(71 anni circa in questo film)

... generale nazista

Dati Tecnici

Nazione

 

USA / Germania / Francia

Regia

 

Quentin Tarantino

Sceneggiatura

 

Quentin Tarantino

Fotografia:

 

Robert Richardson

Produzione:

 

The Weinstein Company / Universal Pictures / A Band Apart / Zehnte Babelsberg

Distribuzione:

 

Universal Pictures

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................