La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Segnali dal Futuro

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



Segnali dal Futuro

(Knowing)

Film del: 2009     Genere: Fantascienza
Durata: 121 minuti   Uscito al cinema il: 04/09/2009   



Trama:

Nel 1959, in occasione di una cerimonia per una nuova scuola elementare, gli insegnanti chiedono ad un gruppo di studenti di immaginare come sarà il futuro e di disegnarlo.



Vota il film!

Voto medio: 6,57

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Segnali dal Futuro

Se negli anni settanta gli Stati Uniti erano ossessionati da aerei prossimi alla collisione (tutta la serie degli Airport) o da pescioni che apparivano all'improvviso col solo intento di procurarsi carne umana (tutta la serie degli Squali), oggi dopo la tragedia allucinante dell'11 settembre l'attenzione si sposta verso la terra (mare e cielo, come già detto, erano stati ampiamente esplorati).

Segnali dal futuro prende in considerazione tutte e tre le categorie ma è principalmente sulla terra, anzi sul pianeta Terra, che si concentra. A metà tra Signs, a cui sembra dovere molto, e Il Sesto Senso il film potrebbe tranquillamente essere stato diretto da Manoj Night Shyamalan (regista dei succitati) e invece è Alex Proyas, che esordì con Il Corvo a raccontarci questa storia di collasso estremo al cui confronto tutte le tragedie passate al cinema precedentemente assumono la caratteristica di piccoli incidenti.

E se del film con Brandon Lee appare qua e la quel respiro dark che lo aveva portato al successo nel '94 è pur vero che i film sugli alieni, non si sa se buoni o cattivi (un po' quello che erano gli indiani per i film western), sono un'altra buona fonte a cui attingere. Insomma, Segnali dal Futuro, è un film che ha moltissime influenze ma che ha anche il pregio di rielaborarle per farle sue.

C'è da dire, senza dubbio, che l'idea di partenza è originale e molto intrigante e gran parte del film tiene inchiodati alla sedia senza sembrare minimamente forzato. Poi, a un certo punto, comincia invece la forzatura, Segnali dal Futuro da ottimo film di simil fantascienza che era diventa un simil sermone religioso che sfocia addirittura (nella scena finale) in un orrido esempio di simil new age (aghhh!).

Però il film di Alex Proyas va decisamente salvato perché possiede dei tratti di gran Cinema, a iniziare dal primo incidente in cui sembra di stare dentro a un incubo e in cui l'11 settembre, sebbene non citato, sembra ritornare alla ribalta rappresentato in maniera tragicamente efficace (o almeno a me è sembrato).

Qui però non c'entra niente il terrorismo, la guerra o lo scempio ambientale con cui si sta ferendo la Terra, qui sembra tutto un grande enigma senza spiegazione, anche se poi, alla fine, la spiegazione c'è ma non serve. Accanto ad un Nicolas Cage sempre più gigione nel suo essere quasi monoespressivo (e nonostante tutto appare sempre bravo) ci sono tutti gli altri meno conosciuti ma bravissimi nel rappresentare questo racconto che parte un dolore terreno per arrivare ad un dolore cosmico inevitabile (anche se il film sembra più “avventuroso” che propriamente “doloroso”) e dove la tecnologia al servizio del Cinema sembra sfruttata al meglio. Qui gli effetti speciali non fanno il film e basta (come sempre più spesso accade) ma concorrono a costruire la storia (perché, meno male, c'è una storia). Sembra un discorso banale ma non lo è specie oggi dove sembra che basti avere milioni di budget per fare un film spettacolare senza badare a tutto il resto. Detto questo mi sembra ovvio che Segnali dal Futuro è un film che va visto per forza al cinema altrimenti può perdere la metà della sua efficacia. Buona visione.

(Renato Massaccesi)



Cast

Nicolas Cage   Nicolas Cage
(45 anni circa in questo film)

... John Koestler

Rose Byrne   Rose Byrne
(30 anni circa in questo film)

... Diana Wayland

    Chandler Canterbury

... Caleb Koestler

    Lara Robinson

... Lucinda Embry, Abby Wayland

Ben Mendelsohn   Ben Mendelsohn
(40 anni circa in questo film)

... Phil Beckam

Dati Tecnici

Nazione

 

USA / Regno Unito

Regia

 

Alex Proyas

Sceneggiatura

 

Alex Proyas

Fotografia:

 

Simon Duggan

Colonna Sonora

 

Marco Beltrami

Produzione:

 

Escape Artists / Goldcrest Pictures / Kaplan/Perrone Entertainment / Wintergreen Productions

Distribuzione:

 

Eagle Pictures

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................