La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

7 Filmsaz Zan-e Nabina

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2008
L'Altro Cinema - Extra

..............................



7 Filmsaz Zan-e Nabina

(7 filmsaz zan-e nabina)

Film del: 2008     Genere: Drammatico
Durata: 106 minuti   



Trama:

Nella primavera del 2004, Mohammad Shirvani decise di trovare la risposta a un suo vecchio interrogativo: cosa avrebbe fatto se, da regista, avesse perso la vista? Sarebbe riuscito o meno a girare ancora dei film? Questo lavoro è stato realizzato da alcune registe non vedenti per rispondere a quella domanda.



Vota il film!

Voto medio: 6,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: 7 Filmsaz Zan-e Nabina

Parte da un incubo l'idea principale di 7 Blind Women Filmakers. Un incubo avuto da Mohammad Shirvani, orchestratore di questo progetto cinematografico, il quale sognò di essere cieco e non aver avuto la possibilità di fare il suo grande film prima di questo triste evento. Partendo da questo presupposto Shirvani ha avuto la geniale idea di consegnare a sette donne cieche una telecamera per far raccontare a modo loro le proprie storie.

Il primo di questo esperimento diretto da Sara Parto è il ritratto intimo di una donna – lei stessa, ogni regista è anche interprete dei loro racconti- e dei suoi problemi comuni durante una semplice giornata in casa, mostrando così quanto sia difficile anche fra quattro mura avere una vita normale quando si è non vedenti. Il secondo episodio è quello di una donna, Shokoofe Davarnejad, rosa dalla rabbia per aver perso la vista grazie ad un medico incompetente. La terza storia tratta di Narges, altra donna che viene cacciata dalla casa che la ospita per la sua cecità. Il quarto racconto è quello idilliaco di una coppia sposata, tutti e due non vedenti con una bambina che li aiuta nella loro vita coniugale. Poi è la volta di Madhis, che cerca di narrare la sua storia d'amore andata a male per la sua malattia, cercando altri attori per le parti principali. L'ultima è dedicata a Neda Haghigat felicemente sposata, ma la quale tenta di spiegare al marito che è una non vedente, perciò non può fare le cose come una persona normale. Il sesto episodio è stato ritirato dalla stessa regista.

Il progetto di Mohammad Shirvani va al di là dell'opera meramente cinematografica consegnando uno sguardo a persone che purtroppo non ne hanno e creando così un caso unico. Il pensiero del cineasta ha radici più profonde interrogandosi sull'atto stesso del guardare, dimostrando così che non è il fine la cosa importante quando si fa del vero cinema, ma la necessità stessa di raccontare, di avere una voce in capitolo.

Ognuna di queste donne, benchè disabili, ha una forte vitalità e passione per le piccole cose e tutte devono scontrarsi con una società che le emargina non solo perchè handicappate, ma anche perchè sono del sesso opposto.

Nell'ultimo episodio, forse il più significativo, Neda Haghigat chiude l'obbiettivo della telecamera per far capire allo spettatore come si possa sentire una ragazza cieca, chiusa nel suo guscio ed obbligata ad interagire con gli altri solo sentendo la loro voce. E la chiave del film è tutta lì, rinchiusa in quella manciata di minuti completamente oscurati. Gli unici minuti in cui Neda è stata ascoltata senza le immagini. Immagini alcune volte inutili per esprimere un concetto così profondo.

(Marco Massaccesi)



Cast

Dati Tecnici

Nazione

 

Iran

Regia

 

Mohammad Shirvani / Sara Parto / Shokoofe Davarnejad / Narges Haghighat / Banafshe Ahmadi / Mahdis Elahi / Naghmeh Afiat / Neda Haghighat

Sceneggiatura

 

Sara Parto / Shokoofe Davarnejad / Narges Haghighat / Banafshe Ahmadi / Mahdis Elahi / Naghmeh Afiat / Neda Haghighat

Fotografia:

 

Sara Parto / Shokoofe Davarnejad / Narges Haghighat / Banafshe Ahmadi / Mahdis Elahi / Naghmeh Afiat / Neda Haghighat

Produzione:

 

Royabeen Media

Distribuzione:

 

non distribuito

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................