La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Un Barrage Contre le Pacifique

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2008
Selezione Ufficiale - Cinema 2008

..............................



Un Barrage Contre le Pacifique

(Un barrage contre le Pacifique)

Film del: 2008     Genere: Drammatico
Durata: 115 minuti   



Trama:

Indocina 1931, Golfo del Siam. Una famiglia di coloni francesi lotta contro la povertà. La madre di Joseph e Suzanne si rende conto che la partenza dei suoi figli ormai adulti è inevitabile.



Vota il film!

Voto medio: 5,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Un Barrage Contre le Pacifique

La diga contro il Pacifico, cui lo stesso titolo fa riferimento, non è solo uno sbarramento capace di fermare l’avanzata del mare che, con la sua forza, rompe le barriere e inonda i campi di riso, ma diventa anche la metafora di una cultura, quella cambogiana, che ha la necessità di difendersi dall’avanzata dell’uomo bianco che, con la sua bramosia di potere, non solo conquista terre appartenute al popolo, ma distrugge anche una cultura millenaria, diffondendo principi poco etici, come il consumismo e la voglia irrefrenabile di ricchezza.

La bella fotografia e gli splendidi paesaggi, non riescono però a sollevare le sorti di un film che sembra già visto. Tratto dal celebre omonimo romanzo di Marguerite Duras del 1950, il film narra le vicende di una donna francese che, dopo la morte del marito, deve tirar su due figli, un maschio e una femmina, nelle nuove colonie cambogiane.
Le vicende narrate, seppure trasposte in un altro luogo, sono molto simili a quelle già viste ne L’amante (1991), anch’esso tratto da un romanzo autobiografico della Duras.

Una giovane adolescente bella e desiderosa di una vita migliore, diventa il fulcro, in entrambi i film, della passione di un uomo ricco e potente, ma dalla “pelle gialla”.
L’epilogo sarà diverso, così come è diverso il dipanarsi della storia, ma alcuni punti nodali restano gli stessi.
Il risultato che si ottiene è quello, inevitabile, di suscitare un confronto fra le due pellicole con svariati punti a favore di quella del 1991, che si avvaleva di un ritmo più serrato e di una forte carica sensuale che in questo caso mancano in maniera clamorosa, nonostante le belle fattezze dei giovani interpreti e la grande espressività della Huppert.

(Teresa Lavanga)



Cast

Isabelle Huppert   Isabelle Huppert
(55 anni circa in questo film)

... La madre

Gaspard Ulliel   Gaspard Ulliel
(24 anni circa in questo film)

... Joseph

Astrid Berges-Frisbey   Astrid Berges-Frisbey

... Suzanne

Dati Tecnici

Nazione

 

Cambogia / Francia / Belgio

Regia

 

Rithy Panh

Sceneggiatura

 

Rithy Panh / Michel Fessler

Fotografia:

 

Pierre Milon

Produzione:

 

CDP / Studio 37 / France 2 Cinéma / Scope Pictures

Distribuzione:

 

non distribuito

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................