La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Akires to kame - Achilles and the Tortoise

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2008
In concorso 65? Festival di Venezia

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




29/08/2008
Kitano: non pago per essere a Venezia

..............................

Akires to kame - Achilles and the Tortoise

(Akires to Kame)

Film del: 2008     Genere: Drammatico
Durata: 119 minuti   



Trama:

Machisu, figlio unico di un ricco collezionista d’arte, ha una passione infantile per la pittura. I complimenti di un famoso artista amico del padre inducono il bambino a sognare di diventare un giorno pittore. Il precoce Machisu inizia a dipingere ovunque e in qualsiasi momento portando alla disperazione i suoi insegnanti.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Akires to kame - Achilles and the Tortoise

Prendendo a prestito – per sua stessa ammissione - il paradosso di Zenone per raccontare le vicende del suo Machisu, Kitano tenta di riannodare i fili di un discorso interrottosi ormai alcuni anni fa, quando gli stilemi e il ritmo dei suoi film sembravano percorrere il sentiero di un pensiero fluido e magico che lo aveva sempre contraddistinto.

In questo nuovo lavoro, il cineasta giapponese mette a nudo la sua personalissima morte d’artista, offrendo al pubblico non solo la sua anima – rappresentata dai suoi quadri – ma soprattutto il tentativo di rinascita come regista e come uomo.

In questo film “Beat” Kitano si fa aiutare dalla figura essenziale per la narrazione di Kanako Higuchi, la moglie malata e devota che lo spinge oltre ogni ragionevole considerazione artistica. Un sostegno che non è solo pratico: è una luce in quei luoghi dell’anima che aiuta a non arrendersi ai sogni e alle possibilità di riuscita. Cosa succederebbe se davvero Achille raggiungesse la tartaruga? Come cambierebbero i destini dell’uomo? Non c’è motivazione tanto forte da portare ad una ‘ragionevole resa’, quindi si va avanti, guardando sempre oltre il filo dell’orizzonte. In fondo il successo –dice il regista– è proprio lì, a portata di mano, appena oltre quel filo d’orizzonte. Peccato, però, che proceda sempre un passo avanti all’artista.

Il sogno, la leggerezza e il disvelamento di un ‘genio normale’ fanno pensare a una potenziale mai esaurito e comunque non ancora espresso, quando la grandezza dell’autore di Hana-bi era un faro per la cinematografia internazionale.

(Caterina D'Ambrosio)



Cast

  "Beat" Takeshi Kitano
(61 anni circa in questo film)

... Machisu

    Kanako Higuchi
(50 anni circa in questo film)

... Sachiko, la moglie

    Yuurei Yanagi
(45 anni circa in questo film)

Kumiko Aso   Kumiko Aso
(30 anni circa in questo film)

Dati Tecnici

Nazione

 

Giappone

Regia

 

"Beat" Takeshi Kitano

Sceneggiatura

 

"Beat" Takeshi Kitano

Produzione:

 

Office Kitano / TV Asahi / Tokyo FM Broadcasting Co. / Bandai Visual Company

Distribuzione:

 

non distribuito

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................