La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Il Seme della Discordia

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2008
In concorso 65? Festival di Venezia

..............................



Il Seme della Discordia

(Il seme della discordia)

Film del: 2008     Genere: Drammatico
Durata: 85 minuti   Uscito al cinema il: 05/09/2008   



Trama:

Veronica è una giovane e bella donna sposata con un rappresentante di fertilizzanti. Un giorno scopre di essere incinta, peccato che nella stessa giornata il marito scopra di essere sterile...



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Il Seme della Discordia

Liberamente ispirato al racconto di Heinrich Von Kleist, “La marchesa von O”, il film non è solo il racconto di una coppia in crisi, ma è soprattutto una commedia degli equivoci dove il vero si mescola alla fantasia, e il reale all'irreale. Veronica, soprannominata dal vicinato la Poderosa, non è solo una donna bella e desiderabile, è la rappresentazione di un sogno. La sua andatura morbida e carnale suscita calde fantasie, mentre il marito prestante e maschio è un autentico tombeur de femmes. La loro bellezza è un pretesto per raccontare quello che soggiace alla superficie, una estetica esteriorità da grattar via, come i sentimenti che guidano i protagonisti.

Corsicato, a sette anni da Chimera, torna ad indagare l'animo umano, e in particolare l'universo femminile, tanto caro al regista...vesuviano. Il femminino è l'universo mondo, e mai come in questo film il concepimento viene rappresentato, almeno in un primo momento, come un fatto miracoloso anche se derivante da un atto impuro, circondato com'è da un'aura di mistero.
Il grande, l'immenso, l'ingovernabile è descritto dal centro direzionale di Napoli, set scelto dal regista napoletano come teatro e simbolo di quella vacuità che spesso circonda la sostanza. Una sostanza che bisogna andare a cercare. Una ricerca dalla quale la bella Veronica non si sottrae, anche se il prezzo da pagare sarà alto, ma che come premio avrà la salvezza del suo matrimonio.

La Murino e lo stesso Gassman si prendono in giro e si mettono in discussione e giocano sui toni dell'ironia e della comicità, mentre Corsicato usa la loro bellezza come un vero e proprio strumento di conoscenza del sé. I colori caldi e vivaci scelti dall'enfant terrible del cinema napoletano ricordano molto da vicino le atmosfere degli anni 60: la musica, l'arredamento, i costumi dell'epoca richiamati in questo film si scontrano con il quartiere supermoderno progettato da Kenzo Tange, così come la forma e non forma si rincorrono e si autoalimentano, per riempire di sostanza una – solo apparente – sterilità.

(Caterina D'Ambrosio)



Cast

Alessandro Gassmann   Alessandro Gassmann
(43 anni circa in questo film)

Caterina Murino   Caterina Murino
(34 anni circa in questo film)

Isabella Ferrari   Isabella Ferrari
(44 anni circa in questo film)

Martina Stella   Martina Stella
(24 anni circa in questo film)

    Michele Venitucci

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Pappi Corsicato

Produzione:

 

Rodeo Drive

Distribuzione:

 

Medusa

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................