La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Amore, Bugie e Calcetto - L'ABC della Vita Moderna

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



Amore, Bugie e Calcetto - L'ABC della Vita Moderna

(Amore, bugie e calcetto)

Film del: 2008     Genere: Commedia
Durata: 115 minuti   Uscito al cinema il: 04/04/2008   


Le varie storie raccontate non brillano per originalità e seppur affrontate con un piglio ottimista e non banale, non sembrano comunque discostarsi di molto da quelle tematiche familiari già tante volte affrontate dal nostro cinema


Trama:

Sette maschi fuggono dalle loro pressanti mansioni quotidiane per godersi un’ora di battaglia primordiale.
Sono i componenti di una squadra amatoriale di calcetto. Grazie a questa storia le donne potranno finalmente capire il perché e sbirciare nei segreti di uno spogliatoio, per scoprire che anche lì, in fondo, sono loro a dettare le regole. Infatti, seguendo il detto “in campo come nella vita”, il destino della squadra segue di pari passo le avventure sentimentali dei nostri protagonisti. Tanto che il Mister, più che di schemi dovrà occuparsi di cuori.



Vota il film!

Voto medio: 6,60

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Amore, Bugie e Calcetto - L'ABC della Vita Moderna

Calcetto: per numero di tornei organizzati siamo il primo Paese al mondo, per giocatori il secondo, ma giusto perché in Brasile è arrivato prima e ha anche una popolazione ben maggiore della nostra. Insomma per molti di noi italiani, quel circa 40x20 di metri di erba sintetica è un punto di ritrovo abbastanza comune, un’occasione per divertirsi e vedere il solito gruppo di amici. Così accade anche per i protagonisti del nuovo film di Luca Lucini: cinque uomini di diversa età che almeno una volta a settimana si incontrano per il torneo di un’imprecisata cittadina del nord.

“In campo come nella vita”, così diceva il grande Nereo Rocco. E così, partendo dai rispettivi ruoli in campo, per ognuno dei personaggi c’è un profilo conseguente: c’è chi vuol segnare a tutti i costi nonostante non abbia più le gambe, c’è chi dirige saggiamente la difesa, chi gioca sporco, chi ci mette i polmoni (il mediamo della canzone di Ligabue) e, logicamente, il portiere (che al contrario degli altri, non può caratterizzare troppo il proprio ruolo, il suo ruolo è semplicemente parare). Sul campo però si portano le gioie e le frustrazioni del quotidiane, sono proprio queste alla base del racconto.

Grazie all’eterogeneità dei personaggi, il film mette in luce diverse situazioni di vita sentimentale e lavorativa. Dai problemi di chi dirige un’azienda in lotta con la sopravvivenza a chi vive un matrimonio che ha bisogno di un nuovo equilibrio, da una paternità arrivata per sbaglio al tradimento di un amico passando per la vita passata ad aspettare del sesto uomo del gruppo, il panchinaro (ma efficace al momento opportuno) personaggio interpretato da Battiston.
Rispetto a L’uomo perfetto per Lucini è un mezzo passo indietro. Il suo film scorre senza problemi, regalando qualche sorriso, ma mai alcun momento di vera emozione o comicità. Le varie storie raccontate non brillano per originalità e seppur affrontate con un piglio ottimista e non banale, non sembrano comunque discostarsi di molto da quelle tematiche familiari già tante volte affrontate dal nostro cinema. Se L’uomo perfetto aveva un plot e una confezione che lo poteva far risultare ambito anche a mercati stranieri (all’epoca si parlo di “stile europeo”, nonostante si trattasse di un remake), questo vola molto più basso sia in termini di inventiva che di ritmo. Sia chiaro, non si parla di un film brutto e rappresenta un buon intrattenimento, ma da Lucini ci si poteva aspettare qualcosa di più. Bravo tutto il cast, in primis la sempre verde Angela Finocchiaro.

(Andrea Gerolamo D'Addio)



Cast

Claudio Bisio   Claudio Bisio
(51 anni circa in questo film)

... Vittorio

Claudia Pandolfi   Claudia Pandolfi
(34 anni circa in questo film)

... Silvia

Filippo Nigro   Filippo Nigro
(38 anni circa in questo film)

... Lele

Andrea De Rosa   Andrea De Rosa

... Piero

Chiara Mastalli   Chiara Mastalli

... Viola

Max Mazzotta   Max Mazzotta
(40 anni circa in questo film)

... Venezia

Pietro Sermonti   Pietro Sermonti
(37 anni circa in questo film)

... Filippo

Giuseppe Battiston   Giuseppe Battiston
(40 anni circa in questo film)

... Mina

    Marina Rocco

... Martina

Angela Finocchiaro   Angela Finocchiaro
(53 anni circa in questo film)

... Diana

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Luca Lucini

Sceneggiatura

 

Luca Lucini / Fabio Bonifacci

Fotografia:

 

Manfredo Archinto

Colonna Sonora

 

Giuliano Taviani

Produzione:

 

Cattleya

Distribuzione:

 

Warner Bros

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................