La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Shine a Light

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



Shine a Light

(Rolling Stones' Shine a Light)

Film del: 2008     Genere: Documentario / Musicale
Durata: 122 minuti   Uscito al cinema il: 11/04/2008   


Cronaca appassionata di un concerto di quattro ragazzini di più di sessant'anni.


Trama:

Nel settembre 2007, il regista premio Oscar e il più grande gruppo rock del mondo si uniranno per portare al pubblico il più straordinario film musicale dell'anno nei cinema di tutto il mondo.



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Shine a Light

E’ difficile rendere l’energia di un concerto al cinema, ed è per questo che sono stati pochissimi i film-concerto che sono passati sul grande schermo. Di solito riprese dal vivo sono destinate più al mercato degli home video o dei dvd, e oggi che YouTube impera è una scelta coraggiosa un progetto del genere.

I Rolling Stones sono però l’eccezione che conferma la regola perché con questo Shine a Light sono già tre i film che hanno visto la sala come destinazione (senza contare i documentari di montaggio). Ci fu The Stones in the Park, documento fantastico del periodo più creativo delle Pietre Rotolanti. Poi il grande Hal Ashby volle dare testimonianza dei confusi anni ottanta con Time is on our Side e ora, nientepopodimenoche, è Martin Scorsese a “scomodarsi”.

Dal momento in cui si spengono le luci in sala fino ad una buona ventina di minuti dall’inizio del film si ha proprio l’impressione che il Cinema non riesca, in questo caso, a rendere l’energia di cui sopra. Ma poi, superato l’imbarazzo, ci si scopre pronti ad alzarsi e applaudire alla fine di ogni pezzo come se fossimo in quel Beacon Theater in cui il film è stato girato. Parte del merito va, sicuramente, al regista newyorkese capace di dare una visione appassionata dell’evento, ma, ovviamente, nulla avrebbe potuto senza la presenza scenica del più grande gruppo di rock’n’roll vivente.

I Rolling Stones vanno ormai verso il cinquantennio ma vedere Mick Jagger che sul palco si agita più di quarant’anni fa, Keith Richards che ancora fa il gigione malgrado i segni sul volto di una vissuta ai limiti, oppure Charlie Watts con la solita finta flemma degli inizi, o ancora Brian Jones che nelle immagini di repertorio ci ricorda di quanto sono stati importanti e innovativi i Rolling, o infine l’ultimo arrivato Ron Wood, con un curriculum alle spalle che era un altro pezzo di storia della musica inglese (i Faces), vederli così è un vero piacere per gli occhi e per le orecchie.

Tant’è che i tre ospiti presenti nel film (Jack White dei White Stripes, Buddy Guy e una sorprendente Cristina Aguilera) sembrano quasi intimoriti dalla grandezza dei personaggi che gli sono davanti. E non hanno tutti i torti, cavandosela comunque egregiamente (specie il grande bluesman Buddy Guy). D’altra parte, almeno i due più giovani, sembrano essere cresciuti con i dischi dei “maestri”, così come ci siamo cresciuti tutti noi appassionati di musica. Non tutto quello che hanno fatto è all’altezza della loro fama (specie negli anni novanta) ma gli si può anche perdonare qualche peccatuccio visto che l’ultimo disco, A Bigger Bang, può dare una pista a decine di “nuove speranze”. Come a dire: It’s Only Rock’n’ Roll, but I like it.

(Renato Massaccesi)



Cast

Dati Tecnici

Nazione

 

USA / Regno Unito

Regia

 

Martin Scorsese

Fotografia:

 

Robert Richardson

Produzione:

 

Concert Promotions International / Shangri-La Entertainment

Distribuzione:

 

Bim

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................