La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Il Mio Amico Giardiniere

..............................
ARTICOLI CORRELATI




06/04/2008
Il mese di aprile di 01 Distribution: novità ed edizioni deluxe in DVD

..............................

Il Mio Amico Giardiniere

(Dialogue avec mon jardinier)

Film del: 2007     Genere: Commedia / Drammatico
Durata: 109 minuti   Uscito al cinema il: 23/11/2007   


Jean Becker cerca di ricordarci che si può essere semplici, lineari, trovando la propria serenità nella gioia del quotidiano ed il vero protagonista di questo percorso è il giardiniere


Trama:

L'amicizia improvvisa quanto particolare tra un pittore ed il suo giardiniere, ovvero l'incontro tra la vita cittadina e quella rurale.



Vota il film!

Voto medio: 6,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Il Mio Amico Giardiniere

In un mondo che rifiuta sempre di più gli OGM, il made in china e cerca di ritrovare se stesso tornando a quelle radici sia geografiche che spirituali, anche il cinema non può che allinearsi.
Certo è piuttosto curioso notare come questi “ritorni al passato” siano sempre appannaggio delle classi socialmente più abbienti, visto che non è per nulla facile, né economico, potersi permettere una vita rilassata mantenendo però le prerogative dell’uomo moderno e soprattutto il suo livello di bisogni.
Si, perché come il pittore del film, a tutti noi piace un bel casale, ma nessuno di noi riesce a liberarsi della voglia, o meglio necessità, di quelle comodità che tanto ci piacciono: dalla luce elettrica, fino alla donna delle pulizie.

Jean Becker, cerca però di ricordarci che si può essere più semplici, più lineari, trovando la propria serenità nella gioia del quotidiano. Il vero protagonista di questo percorso è infatti il giardiniere, e non il pittore, un uomo che sa cogliere la gioia di una zucca gigante o la necessita di un semplice coltellino in tasca che “può salvarti la vita”, eliminando qualsiasi altro orpello. Un uomo la cui gioia più grande è un motorino nuovo e due settimane sul mare a Nizza in una pensioncina.
Niente internet superveloce, niente comunicazioni da un capo all’altro del globo in pochi secondi, televisori ultrapiatti o videofonini, ma piuttosto la gioia di scambiare due parole due parole con il tuo vicino e vivere in una società non totalmente spersonalizzata.

Il percorso dei due personaggi che lentamente entrano l’uno nella vita dell’altro è proprio questo, ma alla fine è il piatto della bilancia del giardiniere quello più pesante.
Un film del genere, privo anche dell’accompagnamento musicale può esistere solo grazie alla colonne portanti che sono i due protagonisti. Se Daniel Auteuli è una garanzia, anche per la sua consolidata notorietà all’estero, Jean-Pierre Darrousin è una felice scoperta. Sempre misurati ed all’insegna di una recitazione tesa soprattutto a sottrarre dai loro personaggi, la coppia dimostra una bella alchimia.
Un’opera che sicuramente emoziona a dispetto di una struttura narrativa piuttosto statica ed un ritmo da siesta.

(Valerio Salvi)



Cast

Daniel Auteuil   Daniel Auteuil
(57 anni circa in questo film)

... il pittore / del Quadro

Jean-Pierre Darroussin   Jean-Pierre Darroussin
(54 anni circa in questo film)

... il giardiniere / del Prato

Alexia Barlier   Alexia Barlier

... Magda

    Fanny Cottençon
(50 anni circa in questo film)

... H?l?ne

    Hiam Abbass
(47 anni circa in questo film)

... la moglie del giardiniere

    Elodie Navarre
(28 anni circa in questo film)

... Carole

Dati Tecnici

Nazione

 

Francia

Regia

 

Jean Becker

Sceneggiatura

 

Jean Becker / Jean Cosmos / Henri Cueco

Fotografia:

 

Jean-Marie Dreujou

Produzione:

 

ICE3

Distribuzione:

 

Bim

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................