La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

A Ruota Libera

A Ruota Libera

(A ruota libera)

Film del: 2000     Genere: Commedia
Durata: 89 minuti   



Trama:

Salemme costretto su una sedia a rotelle a causa di un intervento fallito; causa contro il medico che l’ha operato con l’avvocato “giusto” e la testimonianza di un “amico sincero”.



Vota il film!

Voto medio: 4,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: A Ruota Libera

Credo di essermi consumato le mani sfregandole tra loro alla notizia della presentazione, con conferenza stampa del film di Salemme. Il primo pensiero è stato: “Saranno presenti la Ferilli e la Arcuri, sono felice perché sono tifose della Roma e potrò fare delle domande interessanti.”, non è vero, ho pensato “Miiiii, la Ferilli e la Arcuri, due grandi……”, ah si, c’era anche Salemme, il regista, ma ve ne importa qualcosa?

Basta scherzare e veniamo a: “Salemme Parte 3”. Questa commedia, forse la meno teatrale come impianto, ma la più legata ad Eduardo e Scarpetta come contenuti , si colloca tra “L’Amico del Cuore” e “Amore a Prima Vista”. Ci troviamo di fronte ad una sorta di farsa nella commedia ed il tutto con numerose citazioni (su tutte “Totò, Peppino e la Malafemmina”). La storia ruota intorno al personaggio di Salemme costretto su una sedia a rotelle a causa di un intervento fallito; causa contro il medico che l’ha operato con l’avvocato “giusto” e la testimonianza di un “amico sincero”. Gli ingredienti sono semplici, ma efficaci.

Il Mattatore indiscusso della scena resta comunque Vincenzo Salemme, che, se proprio vogliamo trovargli un difetto, tende ad essere troppo presente e ad accentrare la scena con il suo magnetismo (ma almeno ci risparmia i continui primi piani intensi alla Nuti); fondamentali le due “spalle” Buccirosso (a cui toccano sempre le donne più belle) e Casagrande. Le due “ziette”, interpretate da Ceccherini e Paone, sono, invece, un po’ troppo sopra le righe e tendono a stancare con i loro eccessi.

Ed ora: Sabrina Ferilli e Manuela Arcuri. La prima risulta sempre più convincente, ma si trova relegata in uno spazio troppo ristretto non riuscendo così ad esprimere tutto il suo potenziale; la seconda di potenziale ne ha di meno, ma di spazio ne ha di più, comunque dovendo interpretare la classica bellona sposata con un uomo maturo più che altro per motivi economici, ci riesce benissimo ed in modo convincente (chissà perché!).

(Valeria Chiari)



Cast

    Antonella Morea

... Teresa

Carlo Buccirosso   Carlo Buccirosso
(46 anni circa in questo film)

... Mario Pecorella

    Giuseppe De Rosa

... Prof. Volpetti

Manuela Arcuri   Manuela Arcuri
(23 anni circa in questo film)

... Maria Grazia

Massimo Ceccherini   Massimo Ceccherini
(35 anni circa in questo film)

... zia Natalizia

Maurizio Casagrande   Maurizio Casagrande
(39 anni circa in questo film)

... Avv. Cardamone

    Nando Paone

... zia Beatrice

Sabrina Ferilli   Sabrina Ferilli
(36 anni circa in questo film)

... Silvia

Vincenzo Salemme   Vincenzo Salemme
(43 anni circa in questo film)

... Pericle Caruso

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Vincenzo Salemme

Sceneggiatura

 

Vincenzo Salemme

Fotografia:

 

Mauro Marchetti

Colonna Sonora

 

Antonio Boccia

Produzione:

 

Cecchi Gori

Distribuzione:

 

Cecchi Gori

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................