La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Factory Girl

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



Factory Girl

(Factory Girl)

Film del: 2006     Genere: Biografico / Drammatico
Durata: 99 minuti   Uscito al cinema il: 23/11/2007   


Dieci anni di boom economico americano e di forme espressive che rifiutarono l’invenzione rifacendo il già fatto


Trama:

Edie Sedgwick è una giovane ereditiera californiana che Andy Warhol trasformò (per quindici minuti) in un’icona della cultura pop americana. Giunta a New York nella metà degli anni Sessanta, Edie frequenta la Factory di Warhol, che accoglie umanità di vario genere, artisti e disadattati. Tra film underground e feste glamour, la musa dell’artista newyorkese finirà alla deriva, consumata dalle droghe e dimenticata subito dai media e dal mondo.



Vota il film!

Voto medio: 5,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Factory Girl

Edith Minturn Sedgwick, cresciuta infelice in un ranch di Santa Barbara, trasformata in diva nella Factory newyorkese di Warhol e morta per overdose da barbiturici nella California del ’71, è stata per una manciata di anni presenza ossessiva e oggetto tra gli oggetti della cultura pop americana. In nome della logica che portava l’artista “pop” a utilizzare nelle sue opere tutti gli oggetti usuali della quotidianità, Warhol trattò Edith, in arte Edie, alla stregua dei suoi barattoli Campbell o delle sue bottiglie di Coca-Cola: materiale commerciale che esce dal circuito della praticità ed entra a far parte della “tela” e del cinema underground. Isolando Edie dal circuito comunicativo in cui galleggiava, l’artista fece il vuoto intorno all’(s)oggetto, rendendola per un solo momento presente a se stessa e al mondo, lasciando che un paio di grandi orecchini e un paio di calze nere indossate sotto una maglietta a righe facessero improvvisamente tendenza.

Questo è il punto di vista di George Hickenlooper nel suo Factory Girl, che affronta con spreco di pruriginose descrizioni la biografia di Edie Sedgwick, ridimensionando (in piena coscienza?) due “prodotti” culturali dei favolosi Sixties: Andy Warhol e Bob Dylan. Se Dylan (Danny Quinn nella finzione) probabilmente la amò e la cantò nella celebre “Just like a woman”, Warhol trasformò certamente la “poor little rich girl” in un’opera pop vivente. Spunti interessanti da cui partire per ri-costruire dieci anni di boom economico americano e di forme espressive che rifiutarono l’invenzione rifacendo il già fatto. Ma Hickenlooper sembra (più) ansioso di dimostrare che la zuppa Campbell’s fosse annacquata con il Nulla e che Warhol fosse soltanto un grande creatore di tendenze, principe isterico della Factory: una pullulante cassa di risonanza per eventi mondani-mediatici costruiti in funzione di un mercato fittizio.

Confrontandosi con i fondamenti filosofici della poetica pop dell’artista newyorkese e con la sua dimensione esistenziale, il regista respinge la via del giudizio sospeso, dichiarandone apertamente la povertà semantica e umana. Factory Girl evidenzia una posizione critica e diffamante (nei confronti di Warhol e di Bob Dylan) senza fornire allo spettatore una spiegazione argomentata e “significata” in un senso o nell’altro.

(Marzia Gandolfi)



Cast

Sienna Miller   Sienna Miller
(25 anni circa in questo film)

... Edie Sedgwick

Guy Pearce   Guy Pearce
(39 anni circa in questo film)

... Andy Warhol

Hayden Christensen   Hayden Christensen
(25 anni circa in questo film)

... musicista

Jimmy Fallon   Jimmy Fallon
(32 anni circa in questo film)

... Chuck Wein

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

George Hickenlooper

Sceneggiatura

 

Aaron Richard Golub / Captain Mauzner / Simon Monjack

Fotografia:

 

Michael Grady

Colonna Sonora

 

Ed Shearmur

Produzione:

 

The Weinstein Company / Bob Yari Productions / LIFT Productions / Holly Wiersma Prod.

Distribuzione:

 

Moviemax

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................