La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Marco Ferreri - Il Regista Che Venne dal Futuro

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2007
Sezione Extra

..............................



Marco Ferreri - Il Regista Che Venne dal Futuro

(Marco Ferreri - Il regista che venne dal futuro)

Film del: 2007     Genere: Documentario
Durata: 90 minuti   



Trama:

Un documentario in sintonia con il carattere anticonformista di un uomo estremo, provocatorio nei modi e serio nell'opera, sempre all'avanguardia, visionario e sperimentale. Sulfureo, scandaloso, graffiante, iconoclasta: Marco Ferreri è stato questo, e altro ancora.



Vota il film!

Voto medio: 8,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Marco Ferreri - Il Regista Che Venne dal Futuro

Esce nel decennale della morte questo sentito tributo ad un regista ingiustamente dimenticato, che è riuscito a realizzare la sua idea di cinema noncurante delle regole e dei limiti produttivi, anticipando temi di grande attualità ancora oggi, mentre attorno a lui si parlava (a sproposito o meno non importa) di crisi, di un cinema non più in grado di interpretare la realtà.

Il documentario di Mario Canale colma una grave lacuna: ci consente di rivedere Ferreri da un punto d’osservazione privilegiato, di conoscere il suo pensiero tramite interviste inedite realizzate sui set e attraverso le parole di chi ha lavorato con lui.
Una funzionale suddivisione del film per temi è la modalità scelta da Canale per sintetizzare in 90 minuti l’emblematica carriera di Ferreri. Il concepimento di ognuna delle sue opere ha seguito vie traverse, a volte fortuite, la sceneggiatura è intesa come un canovaccio che si può gettar via durante le riprese, gli attori sono considerati per la sensualità che possono instaurare con lo spettatore.

Illuminante in tal senso il contributo di Rafael Azcona, suo co-sceneggiatore e sodale, che ripercorre le tappe più importanti di Ferreri svelandoci alcuni lati oscuri. Dagli esordi come produttore, passando per il trittico di film spagnoli, i problemi con la censura, l’insofferenza verso i critici, la maestria nello sfruttare le location ai fini della narrazione (il caso più particolare è forse Non toccare la donna bianca, girato a Parigi durante la costruzione del quartiere Les Halles).
Numerose le sequenze mai viste prima, i tagli della censura de Una Storia Moderna: L’Ape Regina, grande successo di Ferreri, le trasgressioni di Storie di Ordinaria Follia, il rarissimo episodio L’Uomo dei Cinque Palloni con Mastroianni (rimontato nel 1979 ma mai distribuito in Italia), il rotocalco Documento Mensile, cinegiornale sperimentale da lui prodotto nel 1951 e fallito dopo pochi mesi.
Tutti gli intervenuti, impossibile citarli tutti, riescono a fare un ritratto di Ferreri con un ricordo, una battuta, un’immagine, chi evidenziando lo stile registico, chi rievocandone la scontrosità di carattere, chi raccontando gustosi episodi avvenuti nel backstage.

”Questo documentario non vuole essere un inno”, avverte la voce narrante di Michele Placido che ci accompagna in questo affascinante viaggio alla riscoperta di un autore scomodo, feroce con le istituzioni, burbero con i colleghi e commentatore sferzante del quotidiano, tanto da essere intervistato più per questa sua attitudine che per il suo cinema.

Al termine della visione si ha la certezza che il nostro cinema ha perso non solo un regista inimitabile, ma soprattutto un lucido sognatore, un grande avventuriero che ha mirato a colpire la società moderna dalle sue fondamenta: la famiglia, la religione, il rapporto con il sesso. Centrando sempre il bersaglio, come un irriverente cecchino del nostro immaginario.

(Italo Rizzo)



Cast

Marco Ferreri   Marco Ferreri
(79 anni circa in questo film)

... se stesso

Michele Placido   Michele Placido
(61 anni circa in questo film)

... se stesso

Sergio Castellitto   Sergio Castellitto
(54 anni circa in questo film)

... se stesso

Philippe Noiret   Philippe Noiret
(77 anni circa in questo film)

... se stesso

    Rafael Azcona
(81 anni circa in questo film)

... se stesso

Piera degli Esposti   Piera degli Esposti
(68 anni circa in questo film)

... se stessa

Francesca Dellera   Francesca Dellera
(42 anni circa in questo film)

... se stessa

Dati Tecnici

Regia

 

Mario Canale

Sceneggiatura

 

Mario Canale / Annarosa Morri

Colonna Sonora

 

Philippe Sarde

Produzione:

 

Surf Film / La7

Distribuzione:

 

non distribuito

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................