La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Khoya Khoya Chand

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2007
Focus India

..............................



Khoya Khoya Chand

(Khoya Khoya Chand)

Film del: 2007     Genere: Drammatico
Durata: 120 minuti   



Trama:

L'attrice Nikhat e lo sceneggiatore/regista Zafar vivono un amore volubile e tumultuoso, al quale però non riescono a rinunciare. Sullo sfondo dell'"Età dell'Oro" dell'industria cinematografica Hindi, devono prendere difficili decisioni. Sono gli anni cinquanta e sessanta, anni eccezionali in cui enormi talenti, personaggi fortemente egocentrici infusi dell'aura luminosa della celebrità, popolano un mondo magico, fatto di sogni scintillanti e di dura realtà, dorato e al contempo crudele.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Khoya Khoya Chand

Il titolo significa, pressappoco “molti dei miei desideri si sono avverati” e si basa su alcune esperienze personali del regista. L’India degli anni ’50 e ’60, nel periodo della sua massima espansione creativa, fa da sfondo a questa storia che parla in modo diffuso e dettagliato dei vari intrighi che sottendono all’industria cinematografica.

E’ quasi inutile sottolineare la ripetitività della linea narrativa, la centralità che assumono le vicende sentimentali e familiari e i contenuti molto simili a quelli di una soap opera. Eppure, nonostante tutto, in alcuni passaggi il film riesce a conquistare anche lo spettatore poco avvezzo a questa tipologia di narrazione. I balli, con le coreografie curatissime, ed i vestiti colorati e bellissimi che avvolgono dolcemente le morbide forme delle protagoniste, sono uno spettacolo di rara bellezza.

La storia che viene presentata non è molto differente da quelle dell’attuale cinema bollywoodiano, e anche lo stile di realizzazione è molto simile. Ménage a trois, amori contrastati, voglia di emergere, buoni sentimenti e senso di rivalsa si mescolano in un pout pourri che profuma di spezie e sapori antichi.

Il melodramma ed il sentimentalismo sono imperanti e traspaiono dalle inquadrature molto strette, dai primi piani su occhi sottolineati da kajal e pieni di lacrimoni pronti a strabordare sulle pallide guance di donne fragili e bisognose di protezione.
Anche la figura maschile, rappresentata in modo molto lontano dal nostro immaginario, è debole. Non ci sono “machi”, ma solo uomini più o meno viziosi, che però mantengono sempre un certo contegno nel rispetto di quella famosa e triste doppia morale, che scusa comportamenti poco “conformisti” per il “bene” di una società ipocrita.

(Teresa Lavanga)



Cast

    Shiney Ahuja

... Zafar

    Soha Ali Khan

... Nikhat

    Rajat Kapoor

... Prem Kumar

    Soniya Jehan

... Ratanbala

    Sushmita Mukherjee

... Sharda

    Vinay Pathak

... Shaymol

Dati Tecnici

Nazione

 

India

Regia

 

Sudhir Mishra

Sceneggiatura

 

Sudhir Mishra

Fotografia:

 

Sachin Krishn

Colonna Sonora

 

Shantanu Moitra

Produzione:

 

Prakash Jha

Distribuzione:

 

non distribuito

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................