La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Peur(s) du Noir - Fears of the Dark

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2007
Sezione CINEMA 2007

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




26/10/2007
Festa di Roma. I film in concorso, la penna e la maschera.

..............................

Peur(s) du Noir - Fears of the Dark

(Peur(s) du noir)

Film del: 2007     Genere: Animazione
Durata: 78 minuti   



Trama:

4 storie di animazione incentrate sulle paure più recondite dell'uomo.



Vota il film!

Voto medio: 6,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Peur(s) du Noir - Fears of the Dark

E’ il film sorpresa della Seconda Festa del Cinema Internazionale di Roma. Peur(s) du Noir (“Paura(e) del buio”) è una sorpresa anche per l’originalità della sua genesi e della sua realizzazione. Film al quale hanno partecipato alcune tra le più importanti “matite” del cinema di animazione internazionale, è un viaggio allucinante che scandaglia le paure – recondite ma anche manifeste – dell’uomo. Un viaggio nelle dimensioni oniriche di ognuno di noi, ricco di simboli più o meno espliciti e di retaggi che hanno la loro origine nella notte dei tempi. Paure ancestrali rappresentate in forma di incubo. Ed in effetti, quelli che si raccontano, sono quattro episodi terrifici, veri capitoli di un “Libro dell’incubo”. Un essere in forma di insetto che fa di un ragazzo il proprio terreno fertile per procreare altri suoi simili, una ragazzina giapponese costretta a sognare esseri mostruosi, una palude ed un coccodrillo che sbrana esseri umani (ma li sbrana veramente?), un fantasma tornato dal passato che annichilisce un uomo di una certa età. Tutte storie che hanno come caratteristica comune una cifra di infantilismo che rende i suoi personaggi più ingenui e dunque più vulnerabili. Quelle paure che solo possono nascere in una notte “buia e tempestosa” e la cui indeterminatezza è la vera sostanza che le qualifica pienamente.

Blutch, Charles Burns, Marie Caillou, Pierre di Sciullo, Lorenzo Mattotti, Richard McGuire: dai loro tratti, ora grossolani come le matite di un panettiere, ora elementari come un collage fatto col bristol, ora carichi di vibrazioni come un diapason impazzito, colgono quel nucleo di ignoto che è alla base delle storie ideate da Jerry Kramsky, Michel Pirus e Romain Slocombe, rappresentandone il lato più spaventevole.

Film ben pensato e ben realizzato dove però stonano gli intermezzi tra un incubo e l’altro rappresentati da un monologo femminile i cui contenuti ci riportano alla scontata realtà di tutti giorni, interrompendo in tal modo, irrimediabilmente, il flusso di emozioni.

(Daniele Sesti)



Cast

Guillaume Depardieu   Guillaume Depardieu
(36 anni circa in questo film)

... Carl

Aure Atika   Aure Atika
(37 anni circa in questo film)

... Sheila

Dati Tecnici

Nazione

 

Francia

Regia

 

Blutch / Marie Caillou / Pierre Di Sciullo / Jerry Kramski / Lorenzo Mattotti / Richard McGuire / Michel Pirus / Romain Slocombe

Sceneggiatura

 

Blutch / Pierre Di Sciullo / Michel Pirus / Romain Slocombe / Charles Burns

Colonna Sonora

 

Laurent Perez

Produzione:

 

Prima Linéa Productions / SCOPE Invest

Distribuzione:

 

non distribuito





..............................

scrivi la tua opinione

..............................