La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Reservation Road

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2007
Sezione CINEMA 2007

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




26/10/2007
Festa di Roma. I film in concorso, la penna e la maschera.

..............................

Reservation Road

(Reservation Road)

Film del: 2007     Genere: Drammatico
Durata: 102 minuti   Uscito al cinema il: 23/05/2008   



Trama:

In una calda sera di settembre Ethan Learner sta tornando a casa con la famiglia. Quella stessa sera Dwight Arno porta il figlio alla partita di baseball. L'incontro con il destino è fissato per entrambi sulla Reservation Road.



Vota il film!

Voto medio: 6,67

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Reservation Road

La Reservation Road è una strada secondaria, una scorciatoia per evitare il traffico del rientro in città di una calda domenica di settembre. Su quella strada, per un caso fortuito, un maledetto caso fortuito, le esistenze di due famiglie cambieranno totalmente il loro corso.

Presentato in concorso alla II Festa Internazionale del Cinema di Roma, il film tratto dal romanzo omonimo di John Burman Schwartz, racconta una terribile storia alla quale ultimamente le cronache ci hanno tristemente abituati. Una strada, un bambino, una macchina che passa veloce, una distrazione, un genitore poco attento: è un momento ma vale una vita. Fermarsi, tornare indietro, prestare soccorso o fuggire cercando di far finta che non sia successo nulla: una decisione da prendere in un attimo, un momento che può cambiare una vita. Sono due storie parallele quella che si raccontano. Due famiglie distrutte dagli eventi accaduti e da opposti sensi di colpa. Sentimenti contrastanti come vendetta e perdono, espiazione e riscatto, sono i pesanti compagni dei terribili giorni successivi.

L’irlandese Terry George dopo il successo di Hotel Rwanda si cimenta con un’altra opera dai contenuti forti e drammatici. E’ bravo nello scegliere la rappresentazione quasi speculare delle due situazioni esistenziali, adottando per farlo un montaggio che enfatizza l’osmosi degli avvenimenti delle due famiglie. Il vuoto che si apre da una parte è colmato dalla pesante presenza che grava nell’altra, ad una dolorosa convessità corrisponde un’amara concavità. Il film, sostenuto da una sceneggiatura improntata ad un misurato realismo, con le scene giuste al momento giusto, non permette respiro o consolazione. Mette a nudo tutte le gravi sfaccettature del dramma, senza concedere sconti. Sullo sfondo della narrazione che si dipana con l’incedere di un thriller si muove un quartetto di attori di eccezione. Mira Sorvino, Jennifer Connely, Marc Ruffalo e soprattutto e sopra tutti un intensissimo Joaquin Phoenix. L’attore portoricano cesella il suo personaggio scoprendo corde drammatiche di rara profondità. La sua maschera e la sua voce roca, quasi un grido strozzato, nella drammaticissime sequenze finali sono da antologia, così come la sua uscita di scena che lascia orfana l’inquadratura di tutta la sua rabbia soffocata.

Una storia senza vincitori nè vinti, senza soluzioni preconfezionate ma che induce inevitabilmente ad una domanda cruciale: “come ci saremmo comportati noialtri?”

(Daniele Sesti)



Cast

Mira Sorvino   Mira Sorvino
(40 anni circa in questo film)

... Ruth

Jennifer Connelly   Jennifer Connelly
(37 anni circa in questo film)

... Grace Learner

Mark Ruffalo   Mark Ruffalo
(40 anni circa in questo film)

... Dwight Arno

Joaquin Phoenix   Joaquin Phoenix
(33 anni circa in questo film)

... Ethan Learner

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Terry George

Sceneggiatura

 

Terry George / John Burnham Schwartz

Fotografia:

 

John Lindley

Colonna Sonora

 

Mark Isham

Produzione:

 

Focus Features

Distribuzione:

 

CDI

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................