La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Li Chun (And The Spring Comes)

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2007
Sezione CINEMA 2007

..............................



..............................
PREMI



Festival Internazionale del Film di Roma 2006

Jiang Wenli   miglior attrice

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




26/10/2007
Festa di Roma. I film in concorso, la penna e la maschera.

..............................

Li Chun (And The Spring Comes)

(Li Chun)

Film del: 2007     Genere: Drammatico
Durata: 105 minuti   



Trama:

Wang Cai Ling è maestra di canto, sogna di trasferirsi a Pechino e cantare l'Opera, nonostante le resistenze della gente che incontra e i divieti ufficiali.



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Li Chun (And The Spring Comes)

Li Chun – And The Spring Comes è il secondo lungometraggio di Gu Changwei come regista. Il primo, Peacock, presentato al Festival di Berlino del 2005 aveva vinto il Gran Premio della Giuria. Con questo film, ora, presentato nella sezione competitiva della II Festa Internazionale del Cinema di Roma, conferma tutte le sue doti di regista ispirato capace di coniugare cinema e poesia come pochi sanno fare. D’altronde, Changwei nonostante sia alla sua seconda esperienza dietro la macchina da presa è già un veterano. Infatti, il regista cinese nasce come direttore della fotografia avendo curato i seti di film come Addio mia concubina (1993) o Autumn in New York (2000). Esperienze che si notano in questo film dove è evidente l’attento studio della luce e la cura meticolosa delle tonalità di cui le singole scene vanno via via adornandosi.

Ma Li Chun non è soltanto un mero esercizio estetico. Il film – sceneggiato da Li Qiang – affronta una tematica tanto grave quanto suadente: quella del rapporto dell’uomo con la vocazione artistica, la dicotomica dinamica tra aspirazioni e bisogni della vita reale, la forza che bisogna esprimere per mantenere una dignità in un mondo ostile e avverso. E lo fa raccontandoci la storia di Wang una cantante d’opera che non riesce a sfondare nel campo della musica. Wang è una cantante eccezionale, “la voce” dice “è l’unico dono che ho avuto”, a discapito invece di un aspetto fisico infelice. Infatti Wang è brutta, povera e non ha le conoscenze giuste per arrivare. Ma a ben vedere, Wang è dotata di altre qualità, quelle della dignità e dell’onestà. Doti che in un mondo di squali, e la Cina del 2000 non sembra essere diversa dal resto del pianeta vista la corruzione dilagante di cui anche in questo film si fa cenno, si possono rivelare armi a doppio taglio. Ma questo film non vuole essere un’opera di denuncia, tutt’altro. Li Chun è soprattutto ed essenzialmente un’opera poetica che deve la sua riuscita anche grazie alla sua protagonista Jiang Wenli. L’attrice cinese – bellissima nella vita reale, imbruttita nel film da un trucco impietoso quanto ingegnoso – coglie tutte le sfumature romantiche del personaggio che interpreta, esibendosi in una prova profondamente drammatica e commovente. Dura e grintosa, tenera e innamorata: tutte sfaccettature di un personaggio che indubbiamente ha molto del melodrammatico. D’altronde, i riferimenti più o meno espliciti alla musica operistica sono molti: dall’intermezzo della Cavalleria rusticana, all’aria “O mio babbino caro” del “Gianni Schicchi”, un piacere sentirle adoperate in un film di intenso lirismo come questo. Ed in fondo, lo stesso personaggio di Wang ricorda le eroine dei libretti d’opera: un po’ Tosca un po’ Mimì, in un mondo perennemente “contro vento”.

(Daniele Sesti)



Cast

Jiang Wenli   Jiang Wenli

... Wang Cailing

    Jiao Gang

... Hu Jinquan

Li Guangjie   Li Guangjie

... Huang Sibao

    Wu Guohua

... Zhiu Yu

Dong Xuan   Dong Xuan

... Teacher Chang

Zhang Yao   Zhang Yao

... Gao Beibei

Dati Tecnici

Nazione

 

Cina

Regia

 

Chang Wei Gu

Sceneggiatura

 

Li Qiang

Fotografia:

 

Wang Lei

Colonna Sonora

 

Dou Peng

Distribuzione:

 

non distribuito

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................