La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Il Passato - El Pasado

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2007
Sezione CINEMA 2007

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




26/10/2007
Festa di Roma. I film in concorso, la penna e la maschera.

..............................

Il Passato - El Pasado

(El pasado)

Film del: 2007     Genere: Drammatico
Durata: 114 minuti   Uscito al cinema il: 09/11/2007   


Maestro nel ricostruire atmosfere ora rarefatte ora invece gravide di colori come una tela non risparmiata dal tempo, Babenco scrive un’opera con dei momenti altamente simbolici


Trama:

Dopo 12 anni una coppia si separa. Ma la ricerca della donna perfetta porterà molti guai...



Vota il film!

Voto medio: 6,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Il Passato - El Pasado

Tra i film più attesi tra quelli presenti in concorso alla II Festa del Internazionale del Cinema di Roma, c’era certamente quello presentato da Hector Babenco, El Pasado.
Il regista argentino – realizzatore del bellissimo Il bacio della donna ragno del 1985 con William Hurt e Raul Julia – racconta la storia di Rimini (Gael Garcìa Bernal) un interprete che dopo aver lasciato Sofia con la quale conviveva da più di 12 anni cerca di ricostruire la propria vita – sentimentale e professionale -; ma dovrà fare i conti con El pasado che per l’appunto gli creerà non pochi problemi.

A metà tra nouvelle vague e tragedia greca, il film si dipana, convulsamente in alcuni momenti, tra una relazione e l’altra che il giovane Rimini sembra affrontare come una barchetta nella tempesta. Il ragazzo sembra incapace di far fronte con maturità ai complessi rapporti che instaura con le sue partner (anche quello più stabile con Carmen). Bisogna anche dire, a onor del vero, che l’universo femminile che ha davanti è composto da donne gelose e possessive, affamate di sesso ostinate e tenaci, vendicative come una Medea. Anche il più duro degli uomini avrebbe avuto problemi a gestire con serenità rapporti di tal tipo, figuriamoci uno sbarbatello al quale, tra l’altro, una malattia fa perdere parte della memoria (un brutto scherzo per un traduttore).

Maestro nel ricostruire atmosfere ora rarefatte ora invece gravide di colori come una tela non risparmiata dal tempo, Babenco scrive – assieme a Marta Goes – un’opera con dei momenti altamente simbolici (Sofia, la prima moglie, a tutti gli effetti coprotagonista, fonda addirittura una sorta di club femminile dei cuori infranti) che si alternano a situazioni di intenso lirismo. Sono quest’ultimi che nobilitano un film che altrimenti avremmo trovato troppo letterario e poco autentico. Un’opera, peraltro, ricca di riferimenti (Klimt, Adele H.) e dove il bozzetto dei personaggi trova una cura particolare.

Gli attori, a partire dal divo del momento Bernal, si adeguano alle atmosfere che il regista argentino dipinge e sono capaci trovare una loro collocazione nella costellazione dei personaggi pensati dallo script. Di tutti si nota il lavoro svolto a non abbandonasi a facili enfasi che, in alcune scene, il copione avrebbe potuto suggerire.

“Nessuno si separa, le persone si abbandonano”: è la frase che riassume compiutamente El Pasado.

(Daniele Sesti)



Cast

Gael García Bernal   Gael García Bernal
(29 anni circa in questo film)

... R?mini

    Analía Couceyro

... Sofia

    Claudio Tolcachir

... Victor

    Ana Celentano

... Carmen

    Moro Anghileri

... Vera

    Marta Lubos

... Frida

Dati Tecnici

Nazione

 

Brasile / Argentina

Regia

 

Hector Babenco

Sceneggiatura

 

Hector Babenco / Marta Goes

Fotografia:

 

Ricardo Della Rosa

Colonna Sonora

 

Iván Wyszogrod

Produzione:

 

20th Century Fox de Argentina

Distribuzione:

 

Mikado

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................