La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Hafez

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2007
Sezione CINEMA 2007

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




26/10/2007
Festa di Roma. I film in concorso, la penna e la maschera.

..............................

Hafez

(Hafez)

Film del: 2007     Genere: Drammatico / Storico
Durata: 98 minuti   



Trama:

La figura di Hafez, il più grande poeta d'amore della cultura persiana, incarna il confronto tra l'ortodossia delle scuole coraniche, l'intensità mistica dei dervisci, la libertà laica nell'Iran contemporaneo.



Vota il film!

Voto medio: 5,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Hafez

Hafez era un poeta nato 700 anni fa in Iran. Eccelso studioso del Corano, le sue poesie d’amore – misteriose nel loro significato – furono studiate anche da Goethe il quale disse “Bisognerebbe sudarsi anche l’anima per capire le poesie di Hafez”.

Il regista iraniano Abolfazl Jalili (anche sceneggiatore, produttore, compositore nonché direttore della fotografia) rende omaggio ad Hafez trasportando la sua storia fino ai giorni nostri raccontando una vicenda in cui l’amore è il protagonista assoluto.

Shams Al Din Mohammad Hafez è uno studente del Corano al quale viene tributato il titolo di Hafez grazie alla sua perfetta conoscenza del libro sacro. Conosciuta, senza averla mai vista Nabat, alla quale insegna i versetti del Corano, si innamora di lei, corrisposto, ma a causa di questo sentimento gli verrà tolto il titolo e verrà allontanato dopo essere stato punito.

Vicenda quindi paradigmatica e che assume ancora più valore in un’epoca come quella che viviamo in cui l’intolleranza religiosa sembra aver ripreso particolare rigore. La storia, di per se abbastanza esiziale, è raccontata con gli stilemi tipici del cinema del vicino oriente. Lunghi silenzi, dialoghi essenziali, poche concessioni a virtuosismi stilistici, scarsa attenzione ai collegamenti narrativi. Il risultato è che, anche per la scarsa conoscenza di noi occidentali delle complesse regole che governano questi popoli (non si comprende a sufficienza, ad esempio, i particolarismi politici tra la comunità Sufi e quella retta dal Gran Muftì) sfuggono momenti essenziali che impediscono di seguire compitamente tutti gli accadimenti. Ed è un peccato perché si intuiscono, dagli scarni dialoghi ed in alcune scene momenti di lirismo che rimangono però sospesi ed incompiuti e che denotano le qualità di Jalili come cineasta completo ed appassionato.

(Daniele Sesti)



Cast

    Mehdi Moradi

... Hafez

Kumiko Aso   Kumiko Aso
(29 anni circa in questo film)

... Nabat

    Mehdi Negahban

... Shams-Ai-Din Mohamed

    Hamide Hedayati

... Mufti

Dati Tecnici

Nazione

 

Iran / Giappone

Regia

 

Abolfazl Jalili

Sceneggiatura

 

Abolfazl Jalili

Fotografia:

 

Abolfazl Jalili

Colonna Sonora

 

Abolfazl Jalili / Yungchen Lhamo

Produzione:

 

First Film Milda / Bitters End

Distribuzione:

 

non distribuito

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................