La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Parole Sante

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2007
Sezione Extra

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




27/10/2007
L'unione fa la forza

..............................

Parole Sante

(Parole Sante)

Film del: 2007     Genere: Documentario
Durata: 75 minuti   Uscito al cinema il: 01/02/2008   



Trama:

La vita degli operatori di un call center a Roma. Sono loro i "nuovi poveri".



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Parole Sante

C’è una canzone di Billy Bragg, straordinario cantautore inglese politicamente impegnato, che si intitola “There is a Power in a Union”, dove Union è intesa come unione di persone e come sindacato. E se è vero che una volta i lavoratori e i sindacati avevano un percorso comune oggi sembra che quell’“amicizia” si sia andata un po’ deteriorando.

Parole Sante parla della lotta, sacrosanta, di alcuni ragazzi che si sono uniti in collettivo e hanno cercato di cambiare le cose, malgrado i loro “alleati” politici, sindacati compresi, remassero contro.
Atesia, un call center che opera per conto Telecom, è un'aberrazione nell’ambito del mercato libero (in linea teorica perché ormai sono talmente tante le aberrazioni che sembrano quasi diventate la normalità.
Da quando è nata ha cercato di trovare scappatoie per eludere tutte le leggi e le regole possibili.

Ma questa non è la storia di quel colosso fuorilegge, è piuttosto la storia di un gruppo di ragazzi che piano piano si sono ribellati fino a creare una rivoluzione. Adesso molti di quei ragazzi non lavorano più per quell’azienda o perché sconfortati o perché, addirittura licenziati. Ma hanno lasciato un'eredità: se solo si vuole, le cose possono cambiare. E se poi si rischia di perdere importa relativamente perché è la possibilità di una realtà alternativa al sistema che conta.

Se a questi ragazzi non sono stati riconosciuti ancora oggi i loro diritti (Atesia dovrebbe pagare degli arretrati per circa 300 milioni di euro, ma per un accordo con i sindacati, non voluto dai lavoratori, è stato deciso una specie di condono), se sono arrivati anche gli avvisi di garanzia (perché i criminali sarebbero loro, non quegli schifosi che possono fare quello che gli pare sulla pelle degli altri!) il collettivo Atesia non ha perso perché ha dimostrato che si può fare qualcosa per cambiare il mondo del lavoro (che, non nascondiamoci, è quello di gran parte di noi), al di là di costrizioni politiche (perché sembra che ormai siano soltanto costrizioni).

Il lavoro di Ascanio Celestini sul campo, documentandosi, cercando, parlando, può ricordare le inchieste di Report, per lo scavare in fondo nella questione. Ma se quelli sono soltanto reportage che ci rendono conto di una realtà, qui c’è tutta la poesia di persone che si alzano, rischiano di cadere per poi sempre rialzarsi.

Qui c’entra marginalmente il fatto che la classe politica sia sempre più lontana dalla gente (impunita anche lei, come Atesia, per gran parte delle schifezze che fa), qui conta il fatto che quella gente potrebbe avere la forza di cambiare le cose e invece è "rincoglionita" dai telefonini o dalla televisione e non si accorge che tutto intorno a lei sta "andando a puttane". Non riesce a vedere la poesia di tante persone che, insieme, si alzano per dire basta. Perché, lo vediate o no, questa è veramente poesia.

(Renato Massaccesi)



Cast

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Ascanio Celestini

Sceneggiatura

 

Ascanio Celestini

Fotografia:

 

Gherardo Gossi

Colonna Sonora

 

Ascanio Celestini / Roberto Boarini / Matteo D'Agostino / Gianluca Casadei

Produzione:

 

Fandango

Distribuzione:

 

Fandango

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................