La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Gli Amori di Astrea e Celadon

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2007
In Concorso

..............................



Gli Amori di Astrea e Celadon

(Les Amours d'Astrée et de Céladon)

Film del: 2007     Genere: Drammatico / Fantastico
Durata: 109 minuti   Uscito al cinema il: 31/08/2007   



Trama:

Nella foresta, al tempo dei druidi, il pastore Céladon e la pastorella Astrée si amano d’amor casto. Dopo il tradimento di un pretendente, Astrée decide di abbandonare Céladon che, disperato, si getta in un fiume. Lei crede morto ma in realtà è stato salvato dalle ninfe. Fedele alla promessa di non apparire mai più davanti alla sua amata, Céladon dovrà superare numerose prove per rompere la maledizione. Folle d’amore cercherà di incontrare Astrée: si traveste da donna spera che la sua amata riesca a riconoscerlo senza dover rompere la promessa.



Vota il film!

Voto medio: 3,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Gli Amori di Astrea e Celadon

Per Toutatis! In tempi come questi, in cui abbondano action movie e storie di truffe, portare sullo schermo una storia come quella di Astrée e Céladone è davvero una bella scommessa, che solo un grande del cinema francese poteva accettare. Rohmer decide di adattare per il grande schermo il testo secentesco di Honoré d’Urté, che si rifà ad un’antica storia d’amore bucolica, ambientata al tempo dei druidi, ma ricca di contraddizioni storiche.

L’adattamento di Rohmer può considerarsi un vero e proprio pezzo di teatro: le scenografie, i costumi, i movimenti degli attori. La cinepresa riprende un mondo che però non esiste più e che, per come è stato realizzato, è distante anni luce anche dai tanti mondi fantastici proposti dal cinema. I malintesi che sono alla base della storia sono troppo lontani dal nostro modo di sentire, tanto da apparire banali. L’accento su temi quali la religione e l’amore potrebbero catturare di più l’attenzione dello spettatore, ma anch’essi vengono posti dando per scontati degli assiomi che, in seguito al crollo anche le certezze scientifiche, non hanno più valore.

Attenendosi al testo, Rohmer è riuscito a cogliere magistralmente quel sottile erotismo che si snoda lungo tutta la storia, ma non è riuscito a confezionare un prodotto intrigante, tanto che si esce dalla sala con l’amaro in bocca e con la consapevolezza che un film così fatto difficilmente troverà un pubblico al di fuori degli spazi d’essai.

(Teresa Lavanga)



Cast

Andy Gillet   Andy Gillet

... C?ladon

Stéphanie de Crayencour   Stéphanie de Crayencour

... Astrea

Cécile Cassel   Cécile Cassel
(25 anni circa in questo film)

... L?onide

    Véronique Reymond

... Galath

    Rosette
(48 anni circa in questo film)

... Sylvie

Jocelyn Quivrin   Jocelyn Quivrin
(28 anni circa in questo film)

... Lycidas

    Mathilde Mosnier

... Phillis

    Rodolphe Pauly

... Hylas

    Serge Renko

... Adamas

    Arthur Dupont

... Semyre

    Priscilla Galland

... Amynthe

Dati Tecnici

Nazione

 

Francia / Spagna / Italia

Regia

 

Eric Rohmer

Sceneggiatura

 

Eric Rohmer

Fotografia:

 

Diane Baratier

Colonna Sonora

 

Jean-Louis Valéro

Produzione:

 

Rezo Films / Les Films du Losange / Bim Distribuzione

Distribuzione:

 

Bim

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................