La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Far North

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2007
Fuori Concorso ed Eventi Speciali

..............................



Far North

(Far North)

Film del: 2007     Genere: Drammatico / Thriller
Durata: 89 minuti   


Il film, ed è questo a mio parere il grumo più significativo del romanzo di McEwan, è anche una riflessione sul mestiere dell’artista in rapporto con la sua creazione


Trama:

Una donna, subissata dalla maledizione e dal fato avverso, vive nella tundra artica, ed è in continua fuga insieme alla sua figlia adottiva. L’inaspettato arrivo di un uomo distruggerà il loro amore, generando effetti devastanti.



Vota il film!

Voto medio: 6,67

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Far North

E’ senza dubbio la gestualità il muro maestro del film.
Lo scorrere degli eventi è caratterizzato dalla forte espressività delle movenze delle mani, dalla tipologia degli sguardi, da dialoghi brevi ma di intenso significato.
Il tutto condito da azioni forti, veementi, spesso brutali, ma che nel cammino del film lasciano l’incisione di pesanti orme nella testa di chi osserva.

Un inizio a bassa tensione, nonostante l’impostazione drammatica, lascia il posto ad un epilogo dove l’essenza ferale ed il gusto del macabro si spingono oltre l’immaginazione dello spettatore, visto che le premesse del film non davano di certo adito ad un finale incredibilmente spietato.
Questa è la riproposizione di una realtà profondamente diversa dalla nostra, un’esistenza di stenti, di perenni e futili fughe; ed è allora ovvio che una prima certezza in un simulacro di instabilità può portare ad un crollo interiore e alla nascita di sentimenti, come la gelosia e l’amore, che quando non si è abituati a gestire, o ai quali non si è stato educato, possono scatenare le più tremende conseguenze.

Dai dialoghi, dalle reminiscenze, e soprattutto dalla scena conclusiva, risulta evidente il richiamo alle tradizioni, o per meglio dire alle credenze e alla sacralità di un mondo lontanissimo dal nostro, e nel quale serpeggia un alone mistico e alquanto fiabesco.

In un’analisi generica, risulta un’opera che proprio per questa netta diversità tra la prima e la seconda parte, dà l’idea di un veritiero scorrere degli eventi, in analogia col fatto che la sorte che ci spetta è sempre un occulto mistero.

(Tiziano Costantini)



Cast

Michelle Yeoh   Michelle Yeoh
(45 anni circa in questo film)

... Saiva

Sean Bean   Sean Bean
(48 anni circa in questo film)

... Loki

    Gary Pillai

... Ivar

Dati Tecnici

Nazione

 

Francia / Regno Unito

Regia

 

Asif Kapadia

Sceneggiatura

 

Asif Kapadia / Sara Maitland

Produzione:

 

Celluloid Dreams / Ingenious Film Partners / PJB Picture Company / Celluloid Dreams

Distribuzione:

 

non distribuito

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................