La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

La Ragazza del Lago

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2007
SIC

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




15/09/2007
Intervista a Tony Servillo

..............................

La Ragazza del Lago

(La ragazza del lago)

Film del: 2007     Genere: Mistero / Noir
Durata: 95 minuti   Uscito al cinema il: 14/09/2007   


La narrazione avanza con straordinaria lentezza, attraversa i luoghi taciuti dell'intimo di ciascun personaggio, ne disegna le vite, lasciando credere che non è l'assassino il punto finale


Trama:

Una bellissima ragazza viene trovata morta in riva al lago di un paesino di montagna. Si chiama Anna, è fidanzata col giovane Roberto ed ha lavorato a lungo come baby-sitter presso la famiglia Canali, il cui piccolo Angelo è morto per cause non chiarite. Quando si scopre che Anna aveva una neoplasia cerebrale, il commissario Sanzio che conduce le indagini, da poco trasferitosi al nord, pensa che qualcuno l’abbia uccisa per non farla soffrire.



Vota il film!

Voto medio: 6,44

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: La Ragazza del Lago

Una ragazza muore e in posizione composta come fosse un quadro antico, aspetta che il suo assassino venga scoperto.
Nel suo debutto alla regia, Andrea Molaioli dirige un thriller in cui il colpevole finisce per essere la cosa meno importante. Le atmosfere sospese del piccolo paese del nord dove si svolge l'intera vicenda avvolgono i personaggi come una coperta di lana spessa con la quale ognuno prova a nascondere le proprie verità e ottundere i sensi, nel tentativo di non definire altro che il presente, senza alcun pensiero per il futuro che pare non esistere, tanto meno per quel passato oramai fonte di dolore e rammarico.

Rompe il silenzio il commissario napoletano che si è fatto trasferire dal suo amato sud, dopo 20 anni di carriera, e ancora tutti si chiedono perché.
Un personaggio che pur evidentemente "straniero" assume interamente la missione della ricerca; quasi senza rumore o scalpitio, tesse lentamente una tela di ragno attorno al colpevole.
Ripercorre il lago, di silenzi e di calma apparente senza increspare le acque della superficie, ma andando immediatamente al fondo delle cose.

La narrazione avanza con lentezza, attraversa i luoghi taciuti dell'intimo di ciascun personaggio, ne disegna le vite, lasciando credere che non è l'assassino il punto finale della storia.

Attraversando il paesaggio lacustre e collinare, la macchina da presa non lascia alcuno spazio alla creatività visiva, ma si concentra sulle persone e sulle cose, in maniera quasi scolastica, e sulle domande del commissario, interpretato da un misurato e perfetto Toni Servillo, con cui si aprono le porte di un'articolata commedia umana il cui antefatto perde quasi totalmente incisività per disvelare un mistero infinitamente più angoscioso.

(Valerio Salvi)



Cast

Toni Servillo   Toni Servillo
(48 anni circa in questo film)

... commissario Sanzio

    Nello Mascia

... Alfredo

Marco Baliani   Marco Baliani

... Davide Nadal

Giulia Michelini   Giulia Michelini
(22 anni circa in questo film)

... Francesca

Fausto Maria Sciarappa   Fausto Maria Sciarappa

... Siboldi

Denis Fasolo   Denis Fasolo

... Roberto

    Franco Ravera

... Mario

    Sara D'Amario

... Dr.sa Giani

Anna Bonaiuto   Anna Bonaiuto
(57 anni circa in questo film)

... moglie di Sanzio

Valeria Golino   Valeria Golino
(41 anni circa in questo film)

... Chiara Canali

Fabrizio Gifuni   Fabrizio Gifuni
(41 anni circa in questo film)

... Corado Canali

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Andrea Molaioli

Sceneggiatura

 

Sandro Petraglia

Fotografia:

 

Ramiro Civita

Colonna Sonora

 

Teho Teardo

Produzione:

 

Indigo Film / Medusa Film

Distribuzione:

 

Medusa

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................