La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Berlin

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2007
Concorso sezione Orizzonti

..............................



Berlin

(Lou Reed's Berlin)

Film del: 2007     Genere: Documentario
Durata: 80 minuti   Uscito al cinema il: 31/10/2008   



Trama:

Registrazione live di Berlin di Lou Reed alla Saint Ann’s Warehouse di Brooklyn, New York, nel 2006.



Vota il film!

Voto medio: 6,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Berlin

Berlin di Lou Reed è stato forse il più grande insuccesso commerciale dell’ex Velvet Underground. All’indomani dell’uscita nel 1973 è stato annunziato alcun tour promozionale, e anche se qualche singola canzone è stata inserita nelle performance dal vivo i brani non sono mai stati eseguiti in maniera consequenziale. Il pubblico di allora era sconvolto: dopo il successo mondiale di Transformer, con le celebri Satellite of love e Walk on the wild side, Lou sceglieva di realizzare un disco insolito, stravagante, e molto personale.

Gli anni ’70 sono l’epoca d’oro del concept album, in cui le canzoni sono legate da un filo conduttore o addirittura da una storia, proprio come nel caso di Berlin, in cui assistiamo a una vicenda d’amore, gelosia, degradazione, abuso di sostanze stupefacenti, depressione e morte. Il tutto velato da una profonda nostalgia per vite disperate, eppure non prive di un certo fascino romantico. Anche dal punto di vista musicale Berlin era un’innovazione, con la sua ensemble orchestrale composta da fiati ed archi. Lou Reed limitava il proprio apporto alla sola voce e alla chitarra acustica. Il disco iniziava con una confusione di suoni e di canti dissonanti che convogliavano l’immaginario ad un pianoforte struggente sul quale la voce di Reed si appoggiava melanconica. Si apriva un percorso in una spirale buia e claustrofobica, fino alla fine, fino al rimpianto senza ritorno e passando per l’angosciante The kids, canzone accompagnata dal pianto dei bambini che venivano trascinati via dai servizi sociali, al riparo da una madre ninfomane ed eroinomane.

Lou Reed aveva pensato molte volte ad una messa in scena per Berlin, con trenta elementi e dodici coristi, ma solo nel 2006 ha avuto la forza di rendere questo progetto reale. Per il cantante c’era solo un regista in grado di portare sul grande schermo questo evento unico nel suo genere: Julian Schnabel. In Lou Reed’s Berlin abbiamo la registrazione da cinque serata diverse durante i primi concerti alla Saint Ann’s Warehouse di Brooklyn, New York, la casa d’infanzia di Lou, si potrebbe dire.

La storia di Jim e Caroline viene rievocata su un duplice piano, da una parte sul palcoscenico e dall’altra tramite un video allestimento realizzato da Lola Schnabel figlia del regista. In quest’ultimo Caroline viene interpretata da Emmanuelle Seigner, e sarebbe difficile immaginare una scelta migliore. Schnabel ha preso la decisione di chiamare l’attrice francese perché non riusciva a immaginare nessun’altro per un ruolo così eccentrico, folle e disperato. Emerge un lavoro estremamente sentito e coinvolgente, tragico ma non privo di compassione e da un fioco barlume di speranza.

Quello che però fa davvero impressione sono i primi piani sul viso di Lou Reed, visibilmente commosso in più di un’occasione, come un padre che presenti un bambino timido e prediletto. È straordinario vedere come per questo artista la musica, anche a distanza di decenni, sia sempre sofferenza, quasi una ferita mal curata ormai insanabile. Per questo quei concerti e il film di Schnabel assumono i contorni di un dono inestimabile al suo pubblico, ai fan e a chiunque voglia starlo a sentire. Grazie Lou, te ne siamo grati.

(Mauro Corso)



Cast

Lou Reed   Lou Reed
(65 anni circa in questo film)

... se stesso

Emmanuelle Seigner   Emmanuelle Seigner
(41 anni circa in questo film)

... se stessa

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Julian Schnabel

Sceneggiatura

 

Julian Schnabel

Fotografia:

 

Ellen Kuras

Colonna Sonora

 

Lou Reed

Produzione:

 

Waterboy Productions

Distribuzione:

 

Metacinema

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................