La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Geomen Tangyi Sonyeo Oi (With the Girl of Back Soil)

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2007
Concorso sezione Orizzonti

..............................



Geomen Tangyi Sonyeo Oi (With the Girl of Back Soil)

(Geomen Tangyi Sonyeo Oi - With the Girl of Back Soil)

Film del: 2007     Genere: Drammatico
Durata: 90 minuti   


Un bus che si allontana è l’emblema della vita della bambina, che continua a scorrere inarrestabile, malgrado tutto.


Trama:

In un villaggio della Corea vive la piccola Young-Li, con suo padre e suo fratello. I mille problemi, come la povertà, i disturbi del fratello, e la malattia del padre, porteranno ad un epilogo drammatico.



Vota il film!

Voto medio: 6,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Geomen Tangyi Sonyeo Oi (With the Girl of Back Soil)

Sulle orme di una vecchia Germania anno zero, ecco riproposta la tematica di stampo rosselliniano della miseria, scadente nel gesto inconsulto di un bimbo che uccide il proprio padre, al fine di liberarlo dalla sofferenza dei suoi morbi.
La povertà di un padre di famiglia che perde la sua occupazione, la malattia dovuta a precarie condizioni igieniche di lavoro: contenuti forse analiticamente banali, sicuramente ormai triti e corrosi, ma che senza ombra di dubbio denotano la constatazione di problemi che continuano a non trovare una soluzione.
Soo-il Jeon ha il merito di saperli inserire all’interno di un flusso narrativo che riesce a far collimare il messaggio di denuncia di una realtà difficile con la tenerezza di uno splendido rapporto fratello-sorella.

Un’opera che guadagna il beneficio di un'adeguata dinamicità, grazie ad un’impostazione nel complesso riuscita, che riesce a sopraffare al pericolo dello sbadiglio derivante dalla monotonia di alcune scene.
“Con la ragazza della terra nera”: è questo il titolo nella sua letterale traduzione italiana.
Per chi si chiedesse il perché della balzana scelta, è pronta la risposta nella scena conclusiva, dove l’amante del cinema italiano ritroverà ancora una volta il confronto con il già citato film di Rossellini. Un bus che si allontana è l’emblema della vita della bambina, che continua a scorrere inarrestabile, malgrado tutto.
Ed a tal proposito è d’uopo spendere parole di elogio per la prova della piccola protagonista, che nonostante l’età, riesce con le sue espressioni e i suoi gesti sprizzanti dolcezza a mantenere il film su una linea apprezzabile.

(Tiziano Costantini)



Cast

    Hyun-Woo Park

    Jo Yung-Jin

    Yu Yun-Mi

Dati Tecnici

Nazione

 

Corea del Sud / Francia

Regia

 

Soo-il Jeon

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................