La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Non Pensarci

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2007
Giornate degli Autori

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI


11/06/2008
Ciak d'Oro: vincono Virzì, Mastandrea e la Buy.


27/11/2008
Videod(r)ome – I consigli del mese

..............................

Non Pensarci

(Non pensarci)

Film del: 2008     Genere: Commedia
Durata: 105 minuti   Uscito al cinema il: 04/04/2008   


Michela, ha scelto di lavorare in un delfinario preferendo il contatto con gli animali a quello con gli uomini


Trama:

Non pensarci è una commedia ambientata a Rimini e sulle colline romagnole.
In questo ritratto della provincia italiana contemporanea, in bilico tra la tradizione e le mode in cui si intrecciano le vicende di tre fratelli e della loro famiglia, Michela, una giovane donna un po' particolare ha scelto di lavorare in un delfinario preferendo il contatto con gli animali a quello con gli uomini.



Vota il film!

Voto medio: 6,78

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Non Pensarci

Non pensarci. A guardare bene, un titolo fuorviante.
Si perchè Stefano, il musicista trentacinquenne protagonista dell’ultimo film di Gianni Zanasi, ci pensa eccome.
Pensa alla sua vita, su e giù per un pub, passando per palchi da cinquanta spettatori a serata, per sale di incisione, per una ragazza che c’era ed un attimo dopo non c’è più.
Ci pensa a tal punto che la vita metropolitana arriva a stargli stretta. Roma, capitale del mondo, città dai mille angoli nascosti, non soddisfa più l’esigenza concreta di stare alle cose, di impastarsi con la realtà.
Così Stefano si rifugia nella paterna casa romagnola, sparsa su una campagna dai tratti rivieraschi, e si immerge nella complicata realtà familiare. Un padre infartuato che ha dovuto mollare la professione di una vita, l’imbottigliamento di gustosi sciroppi di fragole e ciliege, una sorella che ha mollato l’università per buttarsi anima e corpo in un lavoro al delfinario del paese, un fratello in via di divorzio, che tenta maldestramente di celare la disperata situazione economico-finanziaria nella quale ha cacciato la fabbrica di famiglia, e una madre, impegnata con scarso successo a tenere le redini di un’unità familiare che sempre più di sovente mostra segni di cedimento.

Una fuga al contrario quella di Stefano, interpretato da un Valerio Mastrandrea assolutamente in forma, densa del recupero di una concretezza di volti e di situazioni all’interno delle quali può non sentirsi estraneo. “Sono tornato perchè in fondo avevo bisogno di voi”.
Passa, attraverso il garbato e godibile film di Zanasi, il recupero di una famiglia non più drammaturgicamente vista in una mucciniana ottica di tomba del naturale ed elementare livello di affettività che viene permesso all’uomo, ma fautrice prima della coesione personale e sociale dell’individuo.

Una pellicola impregnata di uno strano conservatorismo compassionevole, tutt’altro che frequente nella cinematografia italiana contemporanea, ma affatto retrogrado, attestato su pregiudiziali posizioni di retroguardia, di difesa di sterili “valori” bisognosi di trincee nelle quali rintanarsi.
Stefano, al contrario, necessita solo di un bagno di semplicità, che gli consenta di recuperare un nesso con la totalità della propria persona, con le cose concrete (a partire da una birra con gli amici di sempre), che gli consenta di rituffarsi nel mondo con un’inaspettata dose di buonumore e di ragionevole vitalità. E non trova luogo migliore che la pur sgangherata alcova dei propri cari.
Come testimonia l’ultimo volo dal palco, concreto e felice, non più disincantato ma pieno di speranza.

(Pietro Salvatori)



Descrizione DVD:

L’edizione home video di Non Pensarci si fa notare da subito per l’attenzione ad un pubblico non autoctono: infatti è raro trovare in un dvd italiano i sottotitoli in inglese, francese e spagnolo, come in questo caso. Decisamente un’ottima scelta, così come il lavoro di mastering, buono sia sul versante video che per il sonoro.
Il formato è correttamente anamorfico,1.85:1, l’audio è codificato in Dolby Digital 5.1, i sottotitoli opzionabili in ben tre lingue oltre all’italiano, di buon livello la prestazione complessiva.
Anche gli extra sono stati curati in modo intelligente e fanno da spunto per rivedere il film: anzitutto il commento audio di Zanasi e del critico Fabio Ferzetti, che svelano divertenti retroscena sulla realizzazione. Poi alcune brevi scene tagliate, suddivise per personaggio (Mastandrea, la Caprioli, Battiston ecc.), il making of, la galleria di foto, i trailer (quello italiano e quelli francese e tedesco, dove il film ha un altro titolo) ed un elenco dei premi ricevuti. In totale oltre 45 minuti di contenuti speciali, per un ottimo dvd che conferma la validità delle proposte della 01 Distribution. Non Pensarci, a distanza di mesi dall’uscita, resta uno dei lavori più interessanti del 2008, che promette bene per la carriera di Zanasi. (Italo Rizzo)



Cast

Anita Caprioli   Anita Caprioli
(35 anni circa in questo film)

Giuseppe Battiston   Giuseppe Battiston
(40 anni circa in questo film)

Valerio Mastandrea   Valerio Mastandrea
(36 anni circa in questo film)

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Gianni Zanasi

Sceneggiatura

 

Gianni Zanasi / Michele Pellegrini

Fotografia:

 

Giulio Pietromarchi

Produzione:

 

Pupkin Production / ITC Movie

Distribuzione:

 

01 Distribution

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................