La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Solometro

Solometro

(Solometro)

Film del: 2007     Genere: Commedia
Durata: 84 minuti   Uscito al cinema il: 20/07/2007   



Trama:

Quasi come in un gioco, come in una partita a scacchi, le vite di vari personaggi si intrecciano sotto il segno del caso, della fortuna, delle coincidenze.



Vota il film!

Voto medio: 5,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Solometro

Chi non ha mai preso in mano uno di quei giornalini incassati in dei gabbiotti situati all’entrata della metropolitana o distribuiti agli incroci soprattutto da giovani studenti o immigrati?
Chi non lo ha mai aperto per allietare quel breve tragitto che lo porta da una fermata all’altra o per - semplicemente - sbirciarne i titoli e poi buttarlo nei bidoni della carta straccia?

Quel piccolo quotidiano è lo spunto iniziale del film di Marco Cucurnia Solometro.
Prendendo come collante alcune notizie riportate nel giornalino inventato per l’occasione come il titolo del film, il regista narra tre storie apparentemente lontane fra loro per poi riunirle sotto un unico fatto di cronaca.

Naturalmente quando si prende in mano un giornale del genere, evitando l'edicola di fiducia perché si ha troppa fretta, o perché non si hanno abbastanza spicci, o perché semplicemente non si vuole comprare un giornale completo dei vari approfondimenti, si sa benissimo di trovarsi di fronte un quotidiano in cui non c’è abbastanza spazio per un articolo completo. Si rischia così di leggere qualcosa in modo totalmente superficiale, senza scavare più approfonditamente per poter capire fino in fondo l’argomento di cui ci si sta interessando.

Da qui si capisce quanto il regista tenga talmente al concetto di questo tipo di quotidiano da dover trasportare in film tutto il suo contenuto. Superficiale e di facciata non è solo il giornalino ma anche quel Solometro partorito da Cucurnia. Anche se vuole assumere il tono della commedia il film non riesce mai a diventare tale. I personaggi di questa opera prima vagano inebetiti per un ora e mezzo senza sapere cosa fare, perché di loro si è già raccontato tutto in qualche serie televisiva degli anni ottanta tipo “Club Vacanze” o “I Ragazzi della 3 C”.

Oltre a questo tipo di leggerezza i giornalini sopraccitati peccano anche in estetica e grafica, naturalmente sempre dettata dalla necessità di ridurre le spese e dal troppo poco spazio. Stesso parallelismo si può trovare in Solometro. Nel cinema, oltre ai contenuti, dovrebbe esserci anche una forte componente estetica, ma di questo il cineasta sembra non preoccuparsi assolutamente. Il linguaggio adottato somiglia molto a quello sciapo di una "sit com" brasiliana.

E’ vero che il cinema italiano, specialmente quello emergente, dovrebbe essere aiutato, valutato, sostenuto, sia che si rifaccia ad uno stile da commedia degli anni cinquanta (in questo caso la struttura ad episodi), sia che si riagganci a dei soggetti emarginati, per poterne poi trarre un più profondo aspetto sociologico (l’immigrato che vuole uccidere il padre della sua ragazza perché razzista), ma quando si vuole sostanzialmente trasportare sullo schermo lo stesso tipo di superficialità "da giornalino", non curandosi minimamente di andare oltre ed approfondire gli articoli al suo interno, il gioco non vale ala candela. Almeno i "free press" sono gratis, ma se si tratta di pagare il prezzo di un biglietto cinematografico, quello è un altro paio di maniche.

(Marco Massaccesi)



Cast

Michele Placido   Michele Placido
(61 anni circa in questo film)

... Enrico Alvari

Eleonora Giorgi   Eleonora Giorgi
(54 anni circa in questo film)

... Elvira Alvari

    Augusto Fornari

... Giacomo

Pietro Sermonti   Pietro Sermonti
(36 anni circa in questo film)

... Andrea

Anna Valle   Anna Valle
(32 anni circa in questo film)

... Carla

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Marco Cucurnia

Sceneggiatura

 

Marco Cucurnia / Emanuele Fantozzi

Fotografia:

 

Maurizio Calvesi

Colonna Sonora

 

Emilio Tieri

Produzione:

 

Metro Golden Minor

Distribuzione:

 

Istituto Luce

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................