La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Come le Formiche

Come le Formiche

(Come le formiche)

Film del: 2007     Genere: Commedia
Durata: 85 minuti   Uscito al cinema il: 22/06/2007   



Trama:

Le vicende di una famiglia, ruotano attorno alla sorte dell'azienda vinicola di famiglia.



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Come le Formiche

Sembra che il cinema di genere italiano abbia dato vita, negli ultimi anni, ad un curioso filone, che potremmo definire “Cibo, vino e casale”. Caratterizzati da trame banali e ripetitive, i film CiboVinoCasale, tendono ad essere paraventi filmici per operazioni di marketing più o meno occulte. Sembra essere questo il caso di Come le formiche, commedia di Ilaria Borrelli (se vi viene in mente l'orrendo Mariti in affitto, con il bravo Favino e la Cucinotta, non si tratta di omonimia).

La trama è talmente trita che la puntata più brutta delle “Sorelle McLeod” potrebbe vincere la sfida a mani basse. Non siamo, infatti, di fronte ad un prodotto cinematografico. Sembra, piuttosto, di assistere all'episodio zero di una fiction, con un cast quasi interamente televisivo, se si eccettuano i bravi F. Murray Abraham, Galatea Ranzi ed Enrico Lo Verso, ridotti a tristi macchiette da una sceneggiatura imbarazzante.E poi… Sveva e Desideria? Nomi anni settanta tipici della Roma “bene” che ritroviamo incollati a ruoli contemporanei di sorelle. Un capitolo a parte per la bimba protagonista, cui sono affidate le riflessioni sulle formiche.

Quasi un piccolo documentario della BBC infilato, in modo abbastanza casuale, nell'ossatura del plot principale. Troppe parolacce e troppe tresche gratuite tra i protagonisti per renderlo un film adatto ai bambini. Troppo banale perché possa piacere agli adulti. Che sia un’opera rivolta a ricchi possessori di casali? Se si voleva, semplicemente, riecheggiare l'atmosfera di Mondovino o Sideways, la missione è miseramente fallita. Una tetra chicca a chiudere. Scena tragica: la bimba vede il padre che sta per abbattere l'amato cavallo di famiglia (tale Delfino, ma chi li ha scelti i nomi...Liala?) con un colpo di pistola alla testa. Fortunatamente, tutto si risolverà bene. Quando, però, tenetevi forte, la fanciullina (unico essere sensato nell'intera storia, almeno sino a che non definisce “stronze” le formiche senza una ragione apparente) chiede all'uomo ragione del suo gesto e lui risponde con perle tipo “gli avrei sparato soltanto ad una zampa!”, la madre – come nella più classica delle tragedie greche – entra in scena e, rivolta alla figlia, afferma: “Lascia stare papà. Ha semplicemente toccato il fondo”. Ma per cortesia!

(Massimo Frezza)



Cast

F. Murray Abraham   F. Murray Abraham
(68 anni circa in questo film)

... Ruggero

Enrico Lo Verso   Enrico Lo Verso
(43 anni circa in questo film)

... Fabrizio

Galatea Ranzi   Galatea Ranzi
(38 anni circa in questo film)

... Sveva

Bernadette Peters   Bernadette Peters
(59 anni circa in questo film)

... Mary Ann

Patrizia Pellegrino   Patrizia Pellegrino
(45 anni circa in questo film)

... Desideria

Luis Molteni   Luis Molteni
(57 anni circa in questo film)

... Angelucci

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Ilaria Borrelli

Sceneggiatura

 

Ilaria Borrelli / Patrizia Pellegrino / Guido Freddi

Fotografia:

 

Paolo Ferrari

Colonna Sonora

 

Guido Freddi

Produzione:

 

Dolce Vita Productions

Distribuzione:

 

indipendente

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................