La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Il Lupo

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



Il Lupo

(Il lupo)

Film del: 2007     Genere: Biografico / Drammatico / Poliziesco
Durata: 89 minuti   Uscito al cinema il: 23/03/2007   



Trama:

Nel luglio del 2004 la città di Roma fu testimone di una lunga ed estenuante caccia all'uomo da parte delle forze dell'ordine. In molti ricordano la vicenda di Luciano Riboni. Il lupo è la storia "liberamente ispirata" a quei tragici fatti di sangue.



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Il Lupo

È sempre molto rischioso prendere un fatto di cronaca nera e trasformarlo in soggetto per una sceneggiatura cinematografica. Se poi le ferite per la perdita di una persona cara sono ancora aperte, un’operazione di questo tipo è destinata a far sorgere ulteriori dubbi e perplessità. Il problema principale nella rivisitazione di un evento che ha colpito l’immaginario collettivo consiste nel fatto che non si può assumere un tono neutro, e il regista, volente o nolente è costretto a prendere una posizione. A meno che non si voglia fare come Stefano Calvagna in questo film e restare in una pericolosa ambiguità.

Come suggerisce il titolo, la storia è ispirata alla vicenda di Luciano Riboni, che nel 2004 uccise un carabiniere scatenando su di sé una vera e propria caccia all’uomo ripresa avidamente da tutti gli organi di stampa e dalla televisione. Riboni terminò la sua corsa nei pressi del Circo Massimo, quando dopo aver preso un ostaggio fu ferito mortalmente da un agente che il killer non aveva visto. Quella che viene raccontata non è la biografia di Liboni (e infatti il protagonista ha un nome diverso) ma una storia romanzata, una sorta di ibrido tra realtà e rivisitazione. Calvagna si tiene in un equilibrio molto precario, soprattutto perché le sue dichiarazioni sono in stridente contrasto con quanto mostrato nel film. Il regista ha negato di aver voluto rendere “Il lupo” una specie di eroe o aver cercato una giustificazione per le sue azioni. L’unico intento dichiarato è stato quello di raccontare una vicenda umana, in parte manipolata dal cosiddetto “circo mediatico”.

Così vengono mostrati una serie di flashback sull’infanzia del “Lupo”, sulla precoce perdita del padre già affetto da una grave malattia mentale, e sulla malattia che lo accompagnò per tutta la vita. Viene fatta inoltre allusione all’assenza dello Stato nella sua famiglia e all’emarginazione che condurrà il giovane al crimine nell’ottica di una vita vissuta “d’istinto”. In questo modo però si corre un rischio enorme: la mescolanza di vittime e carnefici nell’unico calderone purificatore dei “mali della società”, per cui nessuno è davvero colpevole o innocente. In questo modo emerge una visione quasi romantica del brigante, classico eroe popolare, destinato ad una fine tragica da forze soverchianti. Proprio in questo gli intenti dichiarati dal regista e la sua rappresentazione mostrano la loro incongruità: nel momento in cui, nella scena finale, il regista ricorda in una specie di eulogio la figura di un “Lupo” che i carabinieri non volevano catturare e che è stato condannato preventivamente da un pubblico schiavo dei media. Calvagna insinua addirittura che un carabiniere possa indurre un pericoloso ricercato a farsi uccidere in una sparatoria in un luogo pubblico. Dichiarare questo in una finzione vuol dire però porre una pesante ipoteca su quanto accaduto. Allo spetattore stabilire se questo sia accettabile oppure no.

(Mauro Corso)



Cast

Massimo Bonetti   Massimo Bonetti

... Il Lupo

    Enrico Montesano
(62 anni circa in questo film)

... Franchini

Antonella Ponziani   Antonella Ponziani
(43 anni circa in questo film)

... Sara

    Mirko Petrini

... Mauro

Maurizio Mattioli   Maurizio Mattioli
(57 anni circa in questo film)

... Piparo

Stefano Calvagna   Stefano Calvagna

... Gladio

Dati Tecnici

Regia

 

Stefano Calvagna

Sceneggiatura

 

Stefano Calvagna

Colonna Sonora

 

Riccardo della Ragione

Produzione:

 

Poker Film

Distribuzione:

 

Poker Film

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................