La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Lettere da Iwo Jima

..............................
ARTICOLI CORRELATI




26/02/2007
Iwo Jima, tragica epopea

..............................

Lettere da Iwo Jima

(Letters from Iwo Jima)

Film del: 2007     Genere: Drammatico / Guerra
Durata: 140 minuti   Uscito al cinema il: 16/02/2007   


Stessa fotografia, ma narrazione del tutto diversa per l’ottica giapponese di una delle più sanguinose battaglie del Pacifico


Trama:

Le forze giapponesi, in palese inferiorità, si apprestano a sostenre l'assalto americano a Iwo Jima. Sarà un massacro.



Vota il film!

Voto medio: 7,40

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Lettere da Iwo Jima

Un film a se stante, ma allo stesso tempo la seconda pagina di un’opera più grande. Le Lettere da Iwo Jima di Clint Eastwood riprendono immediatamente il ritmo con cui si è chiuso Flags of Our Fathers per poi portarci, in una continua accelerazione, di nuovo sul tragico campo di battaglia dell’Isola.
Stessa fotografia, ma narrazione del tutto diversa per l’ottica giapponese di una delle più sanguinose battaglie del Pacifico.

Non è facile calarsi nella mentalità di un altro popolo, tanto più se si tratta di qualcuno lontano da noi anni luce (soprattutto allora). Lo spirito di sacrificio, anzi d’immolazione, di un giapponese per la sua patria è incomprensibile ad un occidentale disposto a combattere cercando, però, di portare a casa la “pelle”. Che questi concetti, come l’umanizzazione del nemico, vengano da un regista come Eastwood accusato di una certa “chiusura mentale” ai tempi dell’ispettore Callaghan, oggi fa un po’ sorridere.

Il cineasta non rinnega minimamente il suo credo e confeziona un film asciutto ed essenziale, non soltanto nella fotografia, ma nella struttura e nei dialoghi. Tutto è funzionale a creare il clima di ineluttabilità che avvolge l’isola ed i suoi occupanti fino al tragico – e ormai noto – finale. Anche le scene più manierate, tra cui la lettura di qualche lettera, il pensiero a cari lontano o l’assistenza ad un ferito nemico, non scade mai nel banale o nell’inutile, piuttosto si avvolge di un manto poetico e spesso drammatico.

Se nel Salvate il Soldato Ryan lo scontro all’arma bianca tra tedesco ed americano, riuscì a sconvolgere molti spettatori, qui l’esecuzione, perché di questo si tratta, di un giapponese ormai arreso, non sarà da meno, ma la denuncia per guerra, anche dopo il primo capitolo, non si può certo definire velata. I pochi miopi che avevano visto in Flags of Our Fathers l’ennesimo kolossal autocelebrativo statunitense, non potranno che ricredersi al termine di questa ode al sacrificio.

(Valerio Salvi)



FILM CORRELATI:

  • (2006) Flags of Our Fathers

  • Cast

    Ken Watanabe   Ken Watanabe
    (48 anni circa in questo film)

    ... generale Tadamichi Kuribayashi

        Kazunari Ninomiya
    (24 anni circa in questo film)

    ... Saigo

        Tsuyoshi Ihara
    (44 anni circa in questo film)

    ... barone Nishi

        Ryo Kase
    (33 anni circa in questo film)

    ... Shimizu

        Shido Nakamura
    (35 anni circa in questo film)

    ... tenente Ito

        Takumi Bando

    ... capitano Tanida

        Hiroshi Watanabe

    ... tenente Fujita

        Nae Yuuki
    (37 anni circa in questo film)

    ... Hanako

    Dati Tecnici

    Nazione

     

    USA

    Regia

     

    Clint Eastwood

    Sceneggiatura

     

    Iris Yamashita / Paul Haggis

    Fotografia:

     

    Tom Stern

    Colonna Sonora

     

    Kyle Eastwood / Michael Stevens

    Produzione:

     

    Malapaso / Dreamworks

    Distribuzione:

     

    Warner Bros

    ...............................................
    GALLERIA FOTOGRAFICA
    ...............................................





    ..............................

    scrivi la tua opinione

    ..............................