La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Olé

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




12/12/2006
La mia è stata una scelta dolorosa


19/12/2006
Box office con la guerra Boldi – De Sica mentre oltreoceano sbanca Muccino

..............................

Olé

(Olé)

Film del: 2006     Genere: Commedia
Durata: 104 minuti   Uscito al cinema il: 15/12/2006   



Trama:

In una gita scolastica attraverso la Spagna i due acerrimi rivali Archimede Formigoni, docente in matematica, e Salvatore Rondinella, professore in lettere, dovranno passare del tempo insieme e così tentare una riappacificazione.



Vota il film!

Voto medio: 3,67

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Olé

Mai come ora il natale cinematografico italiano è spaccato in due. Da una parte il classico film panettone, sempre diretto da Neri Parenti e prodotto dal solito Aurelio de Lauretiis, nel quale ritroviamo un onnipresente Christian De Sica al cui fianco, per l’occasione, è stata incollata la spalla Massimo Ghini; e dall’altra un rinnovato Massimo Boldi, il quale si è voluto staccare dai soliti cliché che lo apparentavano non solo al tradizionale filone pre natalizio, ma anche a quell’inseparabile compagno di avventure che, di quella saga, ne ha fatto ormai il suo marchio di fabbrica: il già citato Christian De Sica.

Coraggio inusuale per un giullare di corte volersi riaggiornare (percorso comunque che aveva già intrapreso con l’amaro Festival di Pupi Avati) per riprendere contatto dei suoi arnesi di lavoro più genuini, meno estremi e di cattivo gusto. Una fuga per Massimo Boldi che, comunque, lo ha riportato all’ovile, nelle fertili mani dei Fratelli Vanzina. Capaci i due, Carlo ed Enrico, di fargli ritrovare quella gestualità meno bizzarra e più fantasiosa, meno volgare e più spontanea.

Natura vuole che, in questi casi, al mattatore di turno gli venga affiancato una spalla di tutto rispetto. Accostandogli un altro grande giullare quale Vincenzo Salemme si nota di più la logica vanziniana nel riportare un comico quale Boldi sulla retta via

Accorpando il tutto in un contesto tipico da commedia anni cinquanta non solo italiana (basti pensare a Jerry Lewis e Dean Martin) il nuovo film di Carlo Vanzina Olé risulta una opera dalle varie sfaccettature nella quale, addirittura, si mettono in discussione i personaggi ed il loro vero ruolo nel racconto.

Uscendo fuori dalle righe in un passaggio fondamentale della narrazione l’ubriaco Boldi indica l’antagonista Salemme come la parte malvagia, il raccontaballe, un profondo egoista, il quale con le sue azioni travolge vite e sentimenti altrui fregandosene altamente delle sofferenze degli altri.

Altra straniante componente dell’ultimo percorso cinematografico dei Vanzina Bros. é l’elemento onirico. Preso come perno centrale in Barzellette (storia di un uomo che non riesce a ridere perciò sogna in continuazione barzellette), e prologo immaginario in Eccezziunale Veramente… Capitolo Secondo Me, in questo Olé viene usato per il personaggio di Boldi come una sorta di vendetta verso il mondo (ed il suo acerrimo nemico) che lo vede come uomo comune ed omologato.
Diventa perciò torero infallibile, danzatore virtuoso di flamenco e “Barbiere di Siviglia” in un' ipotetica operetta. Ma ogni sogno, purtroppo, finisce amaramente quando il nostro si risveglia e ritrova la realtà davanti agli occhi, la quale è completamente diversa dal subconscio.

In questo ed altri momenti la poetica vanziniana sta facendo passi avanti nel decostruire un racconto apparentemente banale con tipici scopi commerciali, come se il concetto stesso di commedia, con i suoi stereotipi ed i mille confronti, si dovesse sbriciolare. Un decomporre il quale non può che permettere a questo genere, una volta messo nelle talentuose mani dei Vanzina, di rinascere a nuova vita. O almeno si spera.

(Marco Massaccesi)



Cast

Massimo Boldi   Massimo Boldi
(61 anni circa in questo film)

... Archimede

Vincenzo Salemme   Vincenzo Salemme
(49 anni circa in questo film)

... Sas? Rondinella

Daryl Hannah   Daryl Hannah
(46 anni circa in questo film)

... Maggie

Enzo Salvi   Enzo Salvi
(43 anni circa in questo film)

... Enzo Antonelli

Natalia Estrada   Natalia Estrada
(34 anni circa in questo film)

... Ana Montez

Brigitta Boccoli   Brigitta Boccoli
(34 anni circa in questo film)

... Margherita

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Carlo Vanzina

Sceneggiatura

 

Carlo Vanzina / Enrico Vanzina

Fotografia:

 

Claudio Zamarion

Colonna Sonora

 

Andrea Guerra

Produzione:

 

Video 80

Distribuzione:

 

Medusa

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................