La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Sfiorarsi

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2006
Serate Italiane

..............................



Sfiorarsi

(Sfiorarsi)

Film del: 2008     Genere: Drammatico
Durata: 99 minuti   Uscito al cinema il: 09/05/2008   


Due storie che si incontrano sempre e non si incontrano mai.


Trama:

La storia di un incontro, quello tra Paolo e Céline. Lei è un'attrice, ha trent'anni, una relazione alle spalle, una bambina di dieci. Lui è un bravo fotografo, sulla quarantina, il cui animo infantile gli permette di non impegnarsi seriamente nei rapporti amorosi.



Vota il film!

Voto medio: 6,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Sfiorarsi

Con la tradizione che abbiamo avuto in Italia, anche a livello di Cinema indipendente, dispiace sapere che ci sono decine di film che ogni anno chiedono una seppur minima distribuzione ed ogni volta la risposta da parte delle istituzioni sia picche. Sfiorarsi è uno di quei film che ha lottato strenuamente per avere perlomeno visibilità di fronte a un bel po’ di robaccia che ci arriva ogni settimana dagli Stati Uniti (ci arriva di tutto e di più). Eppure il Cinema è stato inventato in Europa e se Angelo Orlando si fosse chiamato Angeline Orlandò (pronunciare alla francese) forse la sua fortuna sarebbe stata più benevola.

Sfiorarsiè un “piccolo” film a livello di budget ma ciò non toglie che possa dire “grandi” cose. La prima impressione è che sia comunque, fragile, ma non perché si possa sfaldare da un momento all’altro, piuttosto perché è un film raccontato quasi con timidezza. Angelo Orlando, come sempre bravo a raccontare il suo personaggio sempre sull’orlo di un collasso emotivo, e Valentina Carnelutti brava a disegnare una donna che di collassi emotivi ne ha avuti già tanti, ci regalano una storia dove sembra che tutto accada in punta di piedi e invece ogni volta, dentro, tutto un mondo si muove vorticosamente.

E’ il racconto di un amore, anzi di tanti amori, che si sono sfiorati senza mai incontrarsi. I luoghi toccati che forse non fanno neanche più parte del ricordo ma che ci sono stati e in qualche modo hanno significato qualcosa. E’ anche il racconto di due persone, un uomo e una donna, che sfiorandosi si sono (ri)conosciuti per, forse, perdersi per sempre, o forse mai.

Ma se la storia si può definire drammatica è pur vero che i frammenti di leggerezza che è giusto facciano parte di ogni racconto, rendono il tutto molto aereo facendo sì che il dolore, che nel film si sente, venga quasi superato dalla consapevolezza della possibilità di un rapporto. Che vada bene o vada male, comunque, la consapevolezza di un rapporto.

Bravi tutti gli attori e bravo (ci ripetiamo) principalmente Angelo Orlando che oltre al personaggio principale cura una regia pacata ma efficace con alcuni punti di vista che possono sembrare stranianti ma che fanno parte di un gioco di rimandi che piano piano scopriamo far parte della strada di due storie che si incrociano.

E allora fa piacere (anche se poteva far piacere prima) vedere che il coraggio delle proprie idee trionfa. Dopo tre anni di “limbo” in paesi che non sono il nostro, Sfiorarsi, per la voglia di Sentieri Selvaggi, rivista storica, l’Atalante film, nuovissima distribuzione e il mitico cineclub finalmente ha una sua visibilità. E se tre anni sono tanti per tutto (nel frattempo se ne è andato anche Henri Salvador che nel film viene citato con la fantastica Maladie d’Amour) alla fine si ha l’impressione che la tradizione del nostro Cinema indipendente rimanga viva anche per film come questo: coraggiosi e poetici.

(Renato Massaccesi)



Cast

    Angelo Orlando
(46 anni circa in questo film)

... Paolo

Valentina Carnelutti   Valentina Carnelutti
(28 anni circa in questo film)

... Celine

    Martine Brochard

... Odette

    Francesco Carnelutti

... Regista

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Angelo Orlando

Sceneggiatura

 

Angelo Orlando / Valentina Carnelutti

Fotografia:

 

Massimiliano Trevis

Colonna Sonora

 

Saro Cosentino

Produzione:

 

Veradia Film

Distribuzione:

 

Atalante Film

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................