La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Sorelle

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2006
Extra

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




05/10/2006
Giovedì 19 ottobre


20/10/2006
Bertolucci-Bellocchio: Facciamo cose diverse che ci emozionano

..............................

Sorelle

(Sorelle)

Film del: 2006     Genere: Drammatico
Durata: 68 minuti   



Trama:

Interpretato dai veri familiari di Bellocchio, il film racconta il rapporto problematico di un fratello e di una sorella con la propria famiglia d’origine.



Vota il film!

Voto medio: 6,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Sorelle

Gli episodi che Bellocchio ha montato per il Festival di Roma, sono solo una parte del lungo lavoro che il regista sta portando avanti da ormai quasi dieci anni. Sorelle è un racconto intimo, un racconto di famiglia. L'andare, il tornare, i sentimenti, i legami di sangue che, nonostante la distanza e il tempo che passa, stringono più di reali catene, trovano la loro massima espressione nel volto di una bambina che cresce coccolata dalle anziane zie, dal giovane zio che va e viene e dalla mamma, troppo spesso assente.

Bobbio, con la Trebbia e il suo lento tran tran, con l'appuntamento fisso per la cresima e gli amici di sempre, fa da sfondo alla storia. Diventa quasi un'altra protagonista, un punto fermo da cui non si può prescindere. Le zie sono sempre vissute lì, il giovane Pier Giorgio, nonostante il suo infinito girovagare vi torna sempre, la mamma di Elena che vorrebbe non tornarci più, è attratta da una forza irresistibile, la piccola di casa, infine, la considera il suo nido.

Girato con mezzi quasi “di fortuna”, utilizzando come attori i familiari, gli amici e gli stessi studenti del laboratorio di cinema, Sorelle può considerarsi un esperimento ben riuscito: tiene alta l'attenzione, suscita sentimenti forti e soprattutto profonde riflessioni.
E' quasi una difesa a spada tratta di quella famiglia tradizionale, che tende sempre più a sgretolarsi, a non esistere più. Non si abita più tutti insieme in grandi case che odorano di legno e di buone pietanze cucinate con cura, non si condividono più passioni e dolori, non ci sono più le nonne a raccontare una storia o gli zii a portare a spasso i nipoti, eppure, per una strana alchimia, Bellocchio riesce a rimandare quegli stessi sentimenti, mutati di forma ma non di sostanza.

(Teresa Lavanga)



Cast

    Elena Bellocchio

    Letizia Bellocchio

    Mariuccia Bellocchio

Piergiorgio Bellocchio   Piergiorgio Bellocchio

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Marco Bellocchio

Fotografia:

 

Marco Sgorbati / Gianpaolo Conti / William Santero / Matteo Fago

Colonna Sonora

 

Enrico Pesce

Produzione:

 

RAI Cinema / Fare Cinema

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................