La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Deep Water - La Folle Regata

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2006
Extra

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




05/10/2006
Giovedì 19 ottobre


06/10/2006
Venerdì 20 ottobre


21/10/2006
I Vincitori di Roma

..............................

Deep Water - La Folle Regata

(Deep Water)

Film del: 2006     Genere: Documentario
Durata: 90 minuti   Uscito al cinema il: 14/11/2008   



Trama:

Ritratto di Donald Crowhurst, bizzarro inventore che negli anni sessanta decise di partecipare alla gara velica di circumnavigazione del mondo.



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Deep Water - La Folle Regata

Deep Water, ovvero quando una sfida diventa un'occasione per incontrare se stessi in un profondissimo mare che porta con sè illusioni, contatto con l'ignoto, superamento delle paure e coronamento del sogno di sentirsi immortali.

Donald Crowhurst proprietario di una fabbrica di apparecchi di precisione per il mare investe tutto ciò che ha per partecipare nel 1968 al primo giro del mondo in barca a vela senza scalo. Folle l'impresa e tutti quelli vi partecipano. Il racconto dei quattro che rimangono in gara più a lungo è un folle volo nella psiche di uomi che raggiungono il limite della pazzia nella ricerca di un contatto con Dio. Senza possibilità di attraccare, pena la squalifica, i lupi di mare tengono un diario, registrano le proprie considerazioni, comunicano al prossimo le prorpie irragiungibili sensazioni. Il protagonista della storia, forse non il più folle, ma sicuramente il più estremo; parte l'ultimo giorno disponibile e procede lentamente nella gara che subito diventa un'occasione irripetibile per misurarsi con se stesso.
Il mare non perdona l'inesperienza e non lo si vince affidandosi alla fortuna. Le onde sono sempre più alte, la barca sempre meno stagna, la forza fisica diminuisce, ma la permanenza nel mare, in solitaria, avvicina a Dio e rende quasi immortali. Per Crowhurst abbandonare la gara equivale a perdere tutto. Nonostante la lentezza e le difficoltà con le quali è costretto a misurarsi, il capitano non rinuncia all'avventura, mente per non essere squalificato, si pente, entra in un vortice che mette in crisi la sua coscienza e ne viene risucchiato.

Il documentario di Louise Osmond e Jerry Rothwell disegna quattro personaggi incredibili che in un tempo lontano dal gps e dalla possibilità di comunicare via internet accettano di affrontare il mondo per circunnavigarlo. C'è chi vince, chi parte per la tangente in cerca di solitudine, chi affonda e chi sceglie di scendere nelle profondità del mare in cerca di espiazione. I quattro personaggi reali costituiscono la forza di un documentario che seguendo discretamente le loro avventure, apre una serie di interrogativi su ciò che l'uomo è in grado di fare e fino a che punto si adopera per il prioprio bene prima di precipitare nell'autolesionismo per non ammettere la sua impossibilità ad identificarsi definitivamente con Dio.

(Andrea Monti)



Cast

Dati Tecnici

Nazione

 

Regno Unito

Regia

 

Louise Osmond / Jerry Rothwell

Produzione:

 

APT Films / Pathé Pictures International / FilmFour / UK Film Council

Distribuzione:

 

Fandango





..............................

scrivi la tua opinione

..............................