La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Akeelah and the Bee

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2006
Alice nella Citt

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




05/10/2006
Mercoledì 18 ottobre


05/10/2006
Giovedì 19 ottobre


06/10/2006
Venerdì 20 ottobre


06/10/2006
Venerdì 20 ottobre

..............................

Akeelah and the Bee

(Akeelah and the Bee)

Film del: 2006     Genere: Bambini / Famiglia
Durata: 112 minuti   



Trama:

Akeelah Anderson è una ragazzina con una situazione familiare un po’ particolare. Scoprirà di avere un grande talento per i giochi con le parole.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Akeelah and the Bee

Nessuno deve temere se stesso, le qualità che lo rendono unico e speciale. Capita che l’uomo si blocchi davanti ad un’idea, ad un’impresa fondamentale per la sua vita perché paralizzato dalla paura di non farcela. Il film che racconta la storia di Akeelah lancia il messaggio opposto, ovvero il terrore che nasce dal pensiero di essere in grado di realizzare un sogno a cui segue l’ignoto.

In America esistono competizioni nazionali di spelling. Bambini delle scuole medie gareggiano a tornei provinciali che puntano a selezionare piccoli geni per la grande finale nazionale dove, ogni anno, in migliaia gareggiano. Per Akeelah lo spelling è un modo privato per continuare a comunicare con il padre morto ed è anche il mondo in cui si rifugia per sfuggire al presente e all’ambiente in cui non riesce ad integrarsi. Una volta scoperto il suo dono, Akeelah diventa, per la scuola degradata in cui studia, il mezzo per catalizzare l’attenzione dei media e riuscire finalmente a trovare qualche fondo da investire in nuove infrastrutture.

La sfida della bambina diventa il riscatto sociale di tutta una comunità (spacciatori-poeti compresi), che in lei vede la realizzazione dello stereotipo del sogno americano che dal niente lancia esseri umani nell’universo della visibilità e del successo. Nonostante questa visione molto americana della storia, è apprezzabile l’intenzione, anche pedagogica, di raccontare un percorso collettivo verso la vittoria, non esclusivamente legato a doti del tutto personali. Le attitudini devono essere esercitate ed indirizzate da bravi maestri, capaci di allontanarsi al momento giusto, come da tutti coloro che ci sono accanto e ai quali dobbiamo sempre dare un’altra possibilità di dimostrarci il loro bene, nonostante i loro numerosi errori.
Anche il finale del film, che interpreta il pareggio come il raggiungimento di un nuovo record, sottolinea il carattere collettivo del successo al quale non si è degni di aspirare prima di aver aperto le braccia al mondo.

(Valentina Vivarelli)



Cast

Angela Bassett   Angela Bassett
(48 anni circa in questo film)

... Tanya Anderson

Curtis Armstrong   Curtis Armstrong
(53 anni circa in questo film)

... Mr. Welch

    J.R. Villarreal
(14 anni circa in questo film)

... Javier Mendez

    Keke Palmer
(13 anni circa in questo film)

... Akeelah Anderson

Laurence Fishburne   Laurence Fishburne
(45 anni circa in questo film)

... Dr. Larabee

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Doug Atchison

Sceneggiatura

 

Doug Atchison

Fotografia:

 

M. David Mullen

Colonna Sonora

 

Aaron Zigman

Produzione:

 

Lions Gate Films/Starbucks Entertainment





..............................

scrivi la tua opinione

..............................