La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Mon Colonel - The Colonel

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2006
Competizione

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




05/10/2006
Martedì 17 ottobre


05/10/2006
Mercoledì 18 ottobre


05/10/2006
Giovedì 19 ottobre


06/10/2006
Venerdì 20 ottobre


18/10/2006
Incontro con il cast di Mon Colonel: Costa Gavras omaggia La Battaglia di Algeri

..............................

Mon Colonel - The Colonel

(Mon Colonel)

Film del: 2006     Genere: Avventura
Durata: 110 minuti   



Trama:

Il film racconta la tragica vicenda di un giovane tenente francese appena arruolato e spedito in Algeria, durante la guerra di liberazione, che subisce il fascino e il plagio del suo ufficiale comandante, il colonnello Duplan.



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Mon Colonel - The Colonel

Un doloroso viaggio nella memoria che rivanga un passato mai dimenticato. L’epoca del colonialismo e della successiva guerra in Algeria continua ad ossessionare i Francesi. Gli eccidi commessi dall’esercito, le ingiustizie personali ed i crimini militari si intrecciano con gli attentati e le rivendicazioni dei ribelli.

Da una parte una nazione che non vuole ridurre i suoi possedimenti, dall’altra un popolo che rivendica la propria libertà e indipendenza. Nel mezzo storie di uomini che volenti o nolenti si trovano invischiati in un destino forse più grande di loro. Guy Rossi entra nell’esercito e parte per l’Algeria non perché motivato da solidi ideali politici, ma solo perchè è stato lasciato dalla fidanzata. Arriva in Algeria, ma qui le cose non sono come in Francia. Qui un colonnello decide della vita e della morte dei suoi sottoposti e della gente del villaggio. Qui la gente muore e quella legge di cui Guy dovrebbe essere vate ha scarso valore.

Laurent Herbiet decide di seguire un registro narrativo che permette continui rimandi fra presente e passato, che consente di fare raffronti fra una guerra di tanti anni fa (ma sempre presente nella memoria dei Francesi) e una delle tante guerre odierne. Il passaggio dal colore al bianco e nero sottolinea lo scarto temporale ed esalta il pathos legato alla vicenda.
La sceneggiatura firmata da Costa Gavras è ricca di particolari storici, ma sempre ancorata al presente. Tocca le corde più intime della coscienza di tutti, portando a galla ideali di giustizia e libertà, quegli stessi che, ispirati dalla rivoluzione francese avevano dato speranza a tutti gli oppressi, ma che poi sono stati traditi dalla Francia colonialista. La narrazione non scade mai nel patetico o nel revanscismo, ma anzi, cerca piuttosto di palesare le ingiustizie subite dal popolo algerino.

Ottimo il cast, a partire dalla sempre stupenda Cécile de France, che dà un tocco prettamente femminile ad una storia militare che si colora così di sfumature più “umane”, per proseguire con Robinson Stevenin, (perfetto nei panni del giovane che si ritrova “sbattuto” in un mondo troppo lontano dal suo), Eric Caravaca (che impersona un ottimo professore idealista), e Charles Aznavour che, nonostante abbia una piccola, parte dimostra sempre il suo fascino e la sua grande professionalità.

(Teresa Lavanga)



Curiosità:

Basato sul romanzo omonimo di Francis Zamponi.



Cast

    Robinson Stévenin
(25 anni circa in questo film)

... Guy Rossi

Cécile De France   Cécile De France
(31 anni circa in questo film)

... Tenente Galois

Charles Aznavour   Charles Aznavour
(82 anni circa in questo film)

... Padre di Rossi

Olivier Gourmet   Olivier Gourmet
(43 anni circa in questo film)

... Colonnello Duplan

Eric Caravaca   Eric Caravaca

... Ren? Ascencio

    Bruno Solo
(42 anni circa in questo film)

... Commissario Reidacher

    Guillaume Gallienne
(34 anni circa in questo film)

... Vice Prefetto

Dati Tecnici

Nazione

 

Francia / Belgio

Regia

 

Laurent Herbiet

Sceneggiatura

 

Costa-Gavras / Jean-Claude Grumberg

Fotografia:

 

Patrick Blossier

Colonna Sonora

 

Armand Amar

Produzione:

 

K.G. Productions

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................