La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Giardini in Autunno

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2006
Competizione

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




04/10/2006
Sabato 14 ottobre


05/10/2006
Domenica 15 ottobre


05/10/2006
Lunedì 16 ottobre


05/10/2006
Mercoledì 18 ottobre


19/06/2007
Videod(r)ome - Dai festival al DVD

..............................

Giardini in Autunno

(Jardins en automne)

Film del: 2006     Genere: Commedia
Durata: 121 minuti   Uscito al cinema il: 20/10/2006   



Trama:

Vincent è il Ministro degli Interni ed ha una bella amante. Quando perde la carica, lei lo lascia, ma per lui la vita ha altre sorprese...



Vota il film!

Voto medio: 5,80

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Giardini in Autunno

“A volte si comincia a vivere tardi, nell’autunno della vita. L’autunno è il tempo dei rimpianti, rimpianti per il tempo perduto”, con questo intento il regista georgiano Otar Iosellani ha girato la sua ultima opera, I Giardini d’Autunno.

Più ironico e surreale che mai il cineasta mette in scena la parabola di un ministro che una volta perso il potere ritrova la voglia di vivere con un rinnovato ottimismo.
Girato dopo Lunedì Mattina, film meno fiducioso verso una ritrovata felicità, Iosselliani questa volta si diverte con la politica e di chi ne fa quello che vuole.

Sopra le righe come sempre, fa da prologo al racconto un siparietto nel quale dei signori litigano per comprarsi una bara cercando di farsi abbassare la tariffa; una sorta di piccolo film a sé nel quale il regista cerca di affrontare con mano leggera il tema della morte, raccontando di questi omuncoli che discutono trattando il prezzo del proprio monolocale sotto terra, pensando così di risolvere l'irreversibile fine della loro vita portandosi appresso comunque qualcosa che gli appartenga anche nell’aldilà.

Molto vicino al cinema di Jaques Tatì per i continui piani sequenza, gli esili dialoghi e l’ironia dilagante Iosselliani infarcisce in continuazione di simboli il suo percorso narrativo: dal Tucano che passa da una mano all’altra dei ministri che si avvicendano uno dopo l’altro nei vari uffici del potere, al giaguaro onnipresente simbolo di una dittatura sovrana, ma viene comunque messo in gabbia, a tutti gli animali sullo sfondo della vicenda, dagli asini che si prendono a calci alle gazzelle fuggiasche dopo una battuta di caccia. Come se ogni episodio, ogni personaggio, abbia il suo referente animalesco, la sua anima selvatica a farle da compagnia.

Non amante degli attori di una certa fama, in quanto portano tutto il loro peso nel film, il regista georgiano sceglie comunque Michel Piccoli per la parte della mamma di Vincent, il ministro licenziato, il quale indossando parrucca ed orecchini accentua di più l’elemento surreale che invade tutta l’opera.

Iosselliani con l’aria di un comico che guarda ai fatti della vita in maniera scanzonata, ma non senza una goccia di nostalgia, attraverso I Giardini d’Autunno riesce a raccontare il mondo politico senza risultare pedante o retorico, dando anzi una change d’umanità a questi assurdi uomini di potere.

(Marco Massaccesi)



Curiosità:

Michel Piccoli in un ruolo davvero inedito: quello dell’anziana madre di Vincent.



Descrizione DVD:

Impeccabile sia la resa video (1.66:1) che audio (5.0 in francese, 5.1 e 2.0 in italiano Dolby Digital), in questo film che ha molte scene in esterni e quindi una luminosità molto variabile. Non si segnalano pecche di alcun genere, anche per gli extra che sono piuttosto consistenti: tre trailer diversi, un documentario di Julie Bertuccelli di ben 90 minuti (Otar Iosseliani, Le Merle Siffleur, in Dolby Digital 2.0 e sottotitoli italiani) con interviste al regista ed estratti dai suoi film, due schede filmografiche su Michel Piccoli e su Iosseliani.
Un’utile introduzione al suo cinema, leggero e asciutto ma nient’affatto superficiale.



Cast

Séverin Blanchet   Séverin Blanchet

... Vincent

    Muriel Motte

... Odile

Pascal Vincent   Pascal Vincent

... Th?odi?re

Michel Piccoli   Michel Piccoli
(81 anni circa in questo film)

... Madre di Vincent

Dati Tecnici

Nazione

 

Francia / Italia / Russia

Regia

 

Otar Iosseliani

Sceneggiatura

 

Otar Iosseliani

Fotografia:

 

William Lubtchansky

Colonna Sonora

 

Nicolas Zourabichvili

Produzione:

 

Pierre Grise Productions

Distribuzione:

 

Mikado

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................