La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Yi Nian Zhi Chu / Do Over

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2006
SIC

..............................



Yi Nian Zhi Chu / Do Over

(Yi nian zhi chu / do over)

Film del: 2006    
Durata: 113 minuti   



Trama:



Vota il film!

Voto medio: 3,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Yi Nian Zhi Chu / Do Over

L’opportunità di avere una seconda chance, di rimettere in discussione quello che si è vissuto per poter influenzare il proprio futuro è il tema dell’opera di Cheng Yu-chieh, giovane cineasta cinese qui al suo primo lungometraggio dopo due corti pluripremiati.

Il regista protagonista del film è al centro di un gruppo di personaggi con il destino in bilico e angosciati dall’opportunità di poter modificare il proprio futuro in un’opera dove tutto appare relativo e contingente, dove uno dei protagonisti crede di fermare il tempo per assecondare il suo desiderio frustrato di amore, un altro assume droghe con la speranza di poter cancellare la memoria del proprio passato, un terzo cerca di riavere la propria identità perduta riprendendosi il proprio passaporto, un boss della yakuza è in depressione a causa della propria attività.

Purtroppo il tentativo è maldestro e non riesce, le idee sono ambiziose come il film che infatti, a furia di paradossi si perde in un susseguirsi di scatole cinesi che finiscono per confondere anche lo spettatore più smaliziato e dopo un buon inizio l’opera diventa francamente noiosa e incomprensibile.

Le buone (poche) idee annegano in un mare di luoghi comuni e proprio il tentativo di non dare un centro al film, un punto di riferimento, lo penalizza ulteriormente. In un certo senso l’opera prima ricorda alcuni tentativi cervellotici e presuntuosi del regista americano Spike Jonze, ma senza avere né la brillantezza dei dialoghi, né le invenzioni visive.

Il finale è poi un vero e proprio monumento alla banalità con una sceneggiatura che sfiora il ridicolo, e con una recitazione in alcuni momenti a dir poco imbarazzante anche a causa della lentezza nei dialoghi. In sintesi un tentativo mal riuscito di trattare temi “alti” da un regista che, nonostante la giovane età, dimostra di conoscere sicuramente le produzioni cinematografiche europee, ma rischia di rimanere intrappolato in una morsa dando vita ad opere eccessivamente complesse e troppo ambiziose.

(Salvator Todaro)



Cast

    An-An Shu

    Chien-Wei Huang

    Ching-Guan Wang

    Rong-Rong Chang

    Ying-Shuan Kao

    Yu-Luen Ko

    Zong-Hua Tuo

Dati Tecnici

Nazione

 

Taiwan

Regia

 

Yu-Chieh Cheng

Sceneggiatura

 

Yu-Chieh Cheng

Fotografia:

 

Jake Pollock

Colonna Sonora

 

Giong Lim

Produzione:

 

Top Film Corporation, Leader Entertainment Corporation Ldt.

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................