La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

El Amarillo

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2006
SIC

..............................



El Amarillo

(El Amarillo)

Film del: 2006     Genere: Drammatico
Durata: 90 minuti   



Trama:

E’ la storia di un approdo in un luogo sperduto, l’ultima spiaggia di un giovane ingenuo in cerca di pace e lavoro. Offre i suoi servigi nell’unico baretto malmesso del paese, “El Amarillo”, dove resta colpito dal fascino della cantante, una bruna dalla voce malinconica e appassionata, nella quale intravede le ferite del destino. Il giovane non si allontana più dalla casa della donna e un po’ alla volta riesce a rendersi utile finendo come tenero protettore di quello che si scoprirà essere un bordello di campagna dove esercitano donne certamente non più giovani.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: El Amarillo

Il film dovrebbe parlare di un viaggio intrapreso da un giovane nell’entroterra argentino. In realtà, il giro inizia e finisce in un paesino sperduto e precisamente nell’unico bar del posto, una casa d’appuntamenti di infimo ordine, dove le signore, non più giovanissime, cercano di allietare i pochi avventori che vi si fermano.

La colonna sonora, composta da tristi e struggenti ballate tipiche, contribuisce a rendere ancora più deprimente - se ancora ce ne fosse bisogno - tutto il contesto fatto di scenografie ridotte all’osso, dialoghi surreali e poco entusiasmanti e visi assolutamente inespressivi.
Manca la sceneggiatura di fondo, non si capisce perché un ragazzo dovrebbe accettare di restare in un posto dove nessuno lo degna di uno sguardo e tutti lo rifuggono. Non è chiaro perché lui preferisca passare le sue giornate seduto all’ombra con delle vecchie e grasse signore piuttosto che viaggiare, scoprire il mondo. Solo perchè è rimasto affascinato dalla voce della prostituta cantante?

Le scene scorrono lentissime e per tutta la durata del film ci si chiede quale sarà l’elemento in grado di far evolvere una situazione esasperatamente statica.
Basterà far vedere il ragazzo alle prese con lo sturamento di un cesso intasato? Oppure sarà la dolcezza che la prostituta riserva ad un uccello a sbloccare la situazione? Niente di tutto questo.
Per novanta minuti la pellicola si trascina stanca e pesante non riuscendo neppure per un momento ad entusiasmare il pubblico, che senza troppi complimenti emigra copioso dalla sala.

(Teresa Lavanga)



Cast

    Alejandro Barratelli

Gabriela Moyano   Gabriela Moyano

    Myrtha Frattini

Dati Tecnici

Nazione

 

Argentina

Regia

 

Sergio Mazza

Sceneggiatura

 

Sergio Mazza

Fotografia:

 

Luis Càmara

Colonna Sonora

 

Gabriela Moyano

Produzione:

 

Masa Latina

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................