La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Fur: An Imaginary Portrait of Diane Arbus

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2006
Premi?re

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




03/10/2006
Venerdì 13 ottobre


05/10/2006
Lunedì 16 ottobre


05/10/2006
Martedì 17 ottobre


13/10/2006
Cinema al femminile


13/10/2006
La Festa di Roma si apre con la Kidman, “viagra teatrale” del teatro londinese

..............................

Fur: An Imaginary Portrait of Diane Arbus

(Fur: An Imaginary Portrait of Diane Arbus)

Film del: 2006     Genere: Biografico / Drammatico
Durata: 122 minuti   Uscito al cinema il: 20/10/2006   


Diane Arbus sale a parlare con l'uomo peloso, conosce nani, ballerine, gemelle siamesi, giganti, piedoni e tutti quegli strani personaggi che attraverso l'arte della protagonista hanno poi infranto un muro che voleva occultarne l’esistenza.


Trama:

Rivisitazione, tra biografia realista e fiaba gotica, di alcuni momenti dell'intensa vita della fotografa americana Diane Arbus.



Vota il film!

Voto medio: 5,57

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Fur: An Imaginary Portrait of Diane Arbus

A trentacinque anni si è ancora in tempo per abbandonare una vita convenzionale, due figli, un marito e due genitori economicamente protettivi, per lanciarsi nel buio alla ricerca di una via di uscita ad una incontenibile creatività.

Steven Shaiberg si avvale di una intensa Nicole Kidman per girare una personale interpretazione della fotografa Diane Arbus, amica dello zio, e presente fin dall'infanzia, con le sue foto, nell'immaginario del regista. L'estro e la leggenda non vengono affrontate dalla storia che si ferma al travaglio che porterà l'artista sulla sua strada. I simboli guidano lo spettatore all'interno della vicenda: una chiave, una scala che sale in paradiso, tanti peli da tagliare e un oceano immenso nel quale sparire prima che sia qualcun altro a decidere la fine. La casa curata, le figlie educate, la famiglia benestante, il marito premuroso, crollano nel momento in cui qualcuno chiede alla protagonista di cosa si occupi realmente nella vita.

Dall'alto scende un uomo sensibile e molto peloso, un artista che frequenta emarginati e circensi, alternativi e rivoluzionari del costume. L'attrazione è fatale quando l'infantile istinto esibizionistico della donna si rivela al suo confessore in una vasca che l'accoglie come un ventre materno e la prepara al nuovo mondo. La parabola che mostra in apertura il suo punto di arrivo, passa per le scale più volte immortalate, a sottolineare il passaggio, il gesto fisico dell'ascesa, la crescita dell'ispirazione, la tendenza verso qualcosa di superiore alla inappagante quotidianità. Diane Arbus sale a parlare con l'uomo peloso, conosce nani, ballerine, gemelle siamesi, giganti, piedoni e tutti quegli strani personaggi che attraverso l'arte della protagonista hanno poi infranto un muro che voleva occultarne l’esistenza. La forza di mostrare la loro realtà in contrapposizione alla tendenza omogeneizzante del sogno americano, si mantiene intatta a distanza di quasi cinquanta anni.

Il percorso dell'attrice appassiona fino a quando la fotografa cerca una via d'uscita creativa. La contrizione, il trasporto artistico, la profondità dello sguardo cedono quando il personaggio, risolto il confronto con il suo liberatore, chiede a gran voce di liberarsi di qualsiasi filtro tra lei e la realtà. La Kidman in un giardino popolato di splendidi naturisti, nasconde la natura del suo cambimento e mostra il fianco di un personaggio che cede al pudore nel momento in cui potrebbe veramente sbocciare.

(Andrea Monti)



Curiosità:

Il film è liberamente ispirato al libro "Diane Arbus: a biography" di Patricia Bosworth. Alcuni personaggi ed eventi, compreso Lionel e le scene riguardanti i familiari di Diane, sono frutto della fantasia.

Inizialmente si era pensato a Samantha Morton per il ruolo dell'Arbus.



Cast

Nicole Kidman   Nicole Kidman
(39 anni circa in questo film)

... Diane Arbus

Robert Downey Jr.   Robert Downey Jr.
(41 anni circa in questo film)

... Lionel

Ty Burrell   Ty Burrell
(39 anni circa in questo film)

... Allan Arbus

    Harris Yulin
(69 anni circa in questo film)

... David Nemerov

    Jane Alexander
(67 anni circa in questo film)

... Gertrude Nemerov

    Emmy Clarke
(15 anni circa in questo film)

... Grace Arbus

    Boris McGiver
(44 anni circa in questo film)

... Jack Henry

    Marceline Hugot
(46 anni circa in questo film)

... Tippa Henry

    Emily Bergl
(31 anni circa in questo film)

... Alicia

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Steven Shainberg

Sceneggiatura

 

Patricia Bosworth / Erin Cressida Wilson

Fotografia:

 

Bill Pope

Colonna Sonora

 

Carter Burwell

Produzione:

 

River Road Films / Edward R. Pressman Film Corporation / Vox3 Films / Iron Films / Furthefilm

Distribuzione:

 

Nexo

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................