La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

La Sconosciuta

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2006
Premi?re

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




05/10/2006
Mercoledì 18 ottobre


05/10/2006
Giovedì 19 ottobre


Ksenia Rappoport 18/10/2006
Tornatore: tanti pugni e una carezza nel film presentato alla Festa di Roma


21/10/2006
I Vincitori di Roma
28/09/2007
La Sconosciuta designato per l'Oscar


23/04/2008
Assegnati i DVD Awards 2007

..............................

La Sconosciuta

(La Sconosciuta)

Film del: 2006     Genere: Drammatico
Durata: 118 minuti   Uscito al cinema il: 20/10/2006   


La realtà non risparmia nessuno.


Trama:

In una città del nord una donna sconosciuta inizia a spiare la famiglia di un orafo. Chi è e cosa cerca questa donna?



Vota il film!

Voto medio: 7,57

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: La Sconosciuta

Porgere l'altra guancia o rendere pan per focaccia, assecondare il proprio destino cercando di sgusciare dalle situazioni più violente o, subito il colpo e recuperate le forze, eliminare il carnefice dando libero sfogo all'odio e alla propria legittima sete di vendetta.

Giuseppe Tornatore gira un film violento, scorretto, appassionato e senza nessuna volontà di giudicare. Dipinge la realtà per quello che è mettendo al centro della sua storia una donna senza passato e con pochissime speranze di costruirsi un futuro. La sua provenienza ucraina è sufficiente per raccontare il dramma dell'emigrazione, lo sfruttamento della prostituzione, le infinite difficoltà che ogni disperato che entra nel paradiso occidentale deve affrontare prima di sperare di essere libero. Con flashback che bene si alternano alla storia, il regista lascia che i fatti colpiscano lo spettatore allo stomaco, e che lo trascinino nella vicenda per soddisfare una viscerale necessità di uscirne fuori.

La realtà non risparmia nessuno. Il paese dove la violenza, lo sfruttamento, il taglieggiamento e lo sradicamento familiare viene perpetrato è il nostro. Vittime le badanti, colf, prostitute, lavoratrici disposte a tutto pur di sbarcare il lunario. Le scene colpiscono alimentando il bisogno di reagire. La bambina sprovvista dell'istinto difensivo continua a cadere e con lei crolla tutto il mondo falso nel quale quotidianamente viene perpetrato il belluino sfruttamento delle risorse umane. Tutto questo non basta ancora per reagire, il pericolo è che sia solo un film, che ci si perda nell'intreccio e ci si nasconda dietro al grande schermo nel tentativo di negare la condizione drammatica che ci vede borghesi piccoli piccoli davanti a proletari sempre più poveri.

Tornatore mette una bravissima attrice sconosciuta al pubblico italiano al centro di un cast di professionisti perfetti per interpretare un drammatico coro di una globale tragedia greca. Nelle mani di Placido qualsiasi personaggio diventa perfetto, mentre in quelle di Favino tutto sembra asciutto, essenziale, impeccabile. La bambina è diretta come pochi registi oggi sanno orientare i bambini.
Le scene sporche, la cattiveria subita ed inflitta dai personaggi, il lirismo che evoca chi tenta di reagire crollano però nel momento in cui il regista, dopo tanto squallore e sofferenza, calci pugni e violenze sessuali, decide di lasciarci con una speranza. La spinta a reagire, a riconsiderare le proprie superficiali convinzioni, gli assurdi privilegi di chi nasce ad una latitudine piuttosto che ad un altra, appassiscono in un sorriso bonario. La realtà che fino a quel momento si era impossessata del nostro ventre, rovesciandolo, torna ad essere metabolizzata dal nostro intelletto, permettendo un'astrazione che allevia il senso di colpa e smorza l'urgenza di reagire.

(Andrea Monti)



Cast

Kseniya Rappoport   Kseniya Rappoport
(32 anni circa in questo film)

... Irena

Michele Placido   Michele Placido
(60 anni circa in questo film)

... Muffa

Pierfrancesco Favino   Pierfrancesco Favino
(37 anni circa in questo film)

... Donato

Margherita Buy   Margherita Buy
(44 anni circa in questo film)

... avvocato

Claudia Gerini   Claudia Gerini
(35 anni circa in questo film)

... Valeria

Piera degli Esposti   Piera degli Esposti
(67 anni circa in questo film)

... Gina

Alessandro Haber   Alessandro Haber
(59 anni circa in questo film)

... portiere

Angela Molina   Angela Molina
(51 anni circa in questo film)

... Lucrezia

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Giuseppe Tornatore

Sceneggiatura

 

Giuseppe Tornatore

Fotografia:

 

Fabio Zamarion

Colonna Sonora

 

Ennio Morricone

Produzione:

 

Miramax / Medusa / Manigolda Film

Distribuzione:

 

Medusa

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................
L'ULTIMA OPINIONE


donne

..............................

leggi le opinioni

..............................

scrivi la tua opinione

..............................