La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Baciami Piccina

..............................
ARTICOLI CORRELATI




Roberto Ciampanelli 22/09/2006
Baciami Piccina da un “soggetto lampo” di Sergio Citti

..............................

Baciami Piccina

(Baciami Piccina)

Film del: 2006     Genere: Commedia
Uscito al cinema il: 29/09/2006   


L’Italia che racconta il regista è in preda ad un fuggi fuggi, nessuno può fidarsi di chi la percorre


Trama:

Italia 1943. Su un treno viaggia un carabiniere, la sua fidanzata Luisa e il truffatore Raul. Il treno si ferma, e i tre sono costretti a scendere e a cominciare un estenuante viaggio, ripiegando su mezzi di fortuna. Niente sarà più come prima.



Vota il film!

Voto medio: 6,25

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Baciami Piccina

Intorno all’otto settembre del ’43 le competenze e i punti di vista sulla giustizia mutano irreversibilmente. Percorrere l’Italia in quel periodo voleva dire attraversare campi minati, boschi partigiani, strade ferrate in mano tedesca e campagne vittime di saccheggi fascisti.

Roberto Campanelli, da un’idea di Sergio Citti, parte dall’Abruzzo con un carabiniere, la moglie che lo segue a sua insaputa ed un truffatore da tradurre a Venezia. Il viaggio è lungo, la strada impervia, il periodo poco favorevole per sognare giri in gondola, ma il dovere chiama e qualcuno sente ancora l’obbligo di rispondere con qualsiasi mezzo anche se, dopo quella data, la divisa è diventa pericolosissima da indossare e più si va a nord e più scotta.

Con Salemme ex suggeritore teatrale, la storia si arricchisce di molteplici citazioni dei classici, il paesaggio viene osservato con pasoliniano rammarico, anche se l’ambientazione appare troppo spesso al limite della credibilità storica. Il trio parte per una commedia trovandosi presto come pesci fuor d’acqua; la vicenda non può sorvolare su esecuzioni sommarie, sangue, bombardamenti, e il riso scema cedendo il passo alla drammaticità degli eventi.
I protagonisti viaggiano su binari paralleli. Elena Russo che per atteggiamento ricorda la Loren stenta a commuovere laddove Marcorè fatica ad uscire da quella divisa che lo vede giustamente tutto d’un pezzo, ma con poche sfumature. La fidanzata brucia la sua divisa costringendolo ad indossare ridicoli panni civili, ma è tardi per cambiare personaggio e riavvicinare il trio. La vicenda ormai tragica lascia indietro i suoi interpreti che appaiono sballottati in una storia che non è abbastanza vissuta per emozionare.

I carabinieri che si uniscono ai partigiani rappresentano l’ultima ventata di speranza in un mondo che, finita la guerra, ha visto la legge tornare nelle mani sporche di chi non aveva assolutamente lottato per difenderla. L’amarezza, la necessità di chiarimenti, la volontà di superare affrontandolo uno dei maggiori ostacoli alla nostra incompiuta democrazia, si perdono su una strada che sembra sorprendere lo stesso cast alla ricerca di una chiave per liberarsi da quelle insensate catene imposte dalla Storia.

Tra un’esecuzione ed un ostacolo, la poesia prende il sopravvento sul coinvolgimento emotivo. I morti aumentano, i tedeschi incombono, ma il mare continua a rappresentare l’orizzonte che ridimensiona tutti gli eventi, mentre Tosca canta una splendida canzone romana con una voce che risale dalle viscere e fa palpitare er core.

(Andrea Monti)



Cast

Vincenzo Salemme   Vincenzo Salemme
(49 anni circa in questo film)

... Raoul Nuvolini

    Elena Russo

... Luisa

Neri Marcoré   Neri Marcoré
(40 anni circa in questo film)

... Umberto Petroni

    Tosca
(39 anni circa in questo film)

... Cantante

Marco Messeri   Marco Messeri
(58 anni circa in questo film)

... Il commendatore

    Augusto Zucchi

... Marchionni

    Sergio Di Giulio

... Capitano Nagel

Mariella Valentini   Mariella Valentini

... La professoressa

Nicola Acunzo   Nicola Acunzo

... Procopio

    Vittorio Amandola
(54 anni circa in questo film)

... Attanasio

Luigi Maria Burruano   Luigi Maria Burruano

... Il mafioso

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Roberto Cimpanelli

Sceneggiatura

 

Roberto Cimpanelli / Furio Scarpelli / Giacomo Scarpelli

Produzione:

 

Rodeo Drive

Distribuzione:

 

Medusa

Roberto Ciampanelli

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................