La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

L'Imbroglio - The Hoax

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2006
Premi?re

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




05/10/2006
Domenica 15 ottobre


05/10/2006
Lunedì 16 ottobre


05/10/2006
Martedì 17 ottobre


05/10/2006
Mercoledì 18 ottobre


15/10/2006
Richard Gere e il suo 'imbroglio' sbarcano a Roma

..............................

L'Imbroglio - The Hoax

(The Hoax)

Film del: 2006     Genere: Biografico / Drammatico
Durata: 115 minuti   Uscito al cinema il: 20/10/2006   


Hallstrom non va un centimetro più in là della riva del torrente, seguendo il rassicurante percorso codificato dalla recente cinematografia made in Usa.


Trama:

Da una storia vera: all'inizio degli anni sessanta, Clifford Irving prepara una finta biografia su Howard Huges, celebre magnate e icona prebellica del cinema e dell'aereonautica. Verrà sconfessato dallo stesso Huges, dopo aver ingannato i più importanti editori.



Vota il film!

Voto medio: 6,83

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: L'Imbroglio - The Hoax

A distanza di qualche anno da The Aviator di Martin Scorsese, il quale, guarda caso, presenta il suo nuovo lavoro proprio alla Festa del Cinema, torna a imperversare sugli schermi la figura di Howard Hughes, il multimiliardario americano iper-eccentrico, grande amante del denaro, degli aerei e del cinema.
Nel film di Scorsese Leonardo Di Caprio era il protagonista e, in un certo senso, lo è pure in questo nuovo lavoro di Lasse Hallstrom, The Hoax, pur rimanendo costantemente nell'ombra.

L'imbroglio (questa la traduzione letterale del titolo) raccontato dal regista svedese è infatti quello di Clifford Irving, scrittore che divenne celebre negli anni '70 per aver partorito una presunta autobiografia del magnate, frutto, in realtà, unicamente della sua immaginazione e di un buon lavoro di ricerca.
La strana coppia Gere/Molina, i quali interpretano rispettivamente Irving e il suo fidato amico e collega, Dick Suskind, si muove leggera in quello che, ad una prima occhiata, si potrebbe definire come uno humor-thriller. La cifra del film è, infatti, scanzonata, e si incentra sul duetto dei due protagonisti, circostanziandone i contrapposti pregi e le rispettive virtù. Intraprendente, malignamente geniale Irving, modesto e poco ambizioso Suskind. Bugiardo matricolato e irriverente attore di sentimenti il primo, fedele e sincero amico e marito il secondo.

Un film costruito dunque sul piano puramente narrativo, sulla descrizione e sulla messa a nudo di un duo che si imbarca in un'impresa più grande delle proprie possibilità: quella di inventare di sana pianta, prendendo per il naso la propria casa editrice (il cui direttore è interpretato da un sempre gradevole Stanley Tucci) e andando contro qualsiasi smentita dei legali dell'istrionico Hughes, la storia misteriosa della vita di uno dei più particolari uomini della recente storia yankee.
Il resto è un collage di elementi che sanno di “già visto”. Hallstrom non va un centimetro più in là della riva del torrente, seguendo il rassicurante percorso codificato dalla recente cinematografia made in Usa.
Così la figura del bugiardo interpretata da Gere ricorda molto il truffatore di Prova a prendermi, la riproposizione di inserti originali, foto e video del miliardario soprattutto, ma anche brevi spezzoni della guerra vietnamita e del Presidente Nixon, sembrano seguire la lunga strada tracciata da Forrest Gump, gli inserti immaginari e onirici ricalcano il rapporto Crowe/Harris in A beautiful mind, e via discorrendo.

Da Hallstrom non ci si aspetterebbe nulla di diverso, dopotutto. Certo è che un minimo di audacia in più nella costruzione di una storia comunque affascinante, e un poco di patinatura in meno nel confezionarla non avrebbero guastato.
E così, nonostante risulti un film piacevole a vedersi, The Hoax è anche una classica storia da serata a pizza&birra, non di certo un film che rimarrà impresso a lungo nella mente del pubblico.

(Pietro Salvatori)



Cast

Richard Gere   Richard Gere
(57 anni circa in questo film)

... Clifford Irving

Julie Delpy   Julie Delpy
(37 anni circa in questo film)

... Amante di Irving

Hope Davis   Hope Davis
(42 anni circa in questo film)

... Andrea Tate

Marcia Gay Harden   Marcia Gay Harden
(47 anni circa in questo film)

... Edith Irving

Eli Wallach   Eli Wallach
(91 anni circa in questo film)

... Noah Dietrich

Alfred Molina   Alfred Molina
(53 anni circa in questo film)

... Richard Suskind

    John Carter
(79 anni circa in questo film)

... Harold McGraw

    Christopher Evan Welch

... Albert Vanderkamp

Zeljko Ivanek   Zeljko Ivanek
(49 anni circa in questo film)

... Ralph Graves

    David Aaron Baker
(43 anni circa in questo film)

... Brad Silber

    Peter McRobbie
(63 anni circa in questo film)

... George Gordon Holmes

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Lasse Hallström

Sceneggiatura

 

William Wheeler / Clifford Irving

Fotografia:

 

Oliver Stapleton

Colonna Sonora

 

Carter Burwell

Produzione:

 

Miramax / Mutual Film Corporation / City Entertainment / Stratus Film / Yari Film Group

Distribuzione:

 

Eagle Pictures

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................