La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

...e Dopo Cadde la Neve

...e Dopo Cadde la Neve

(...e Dopo Cadde la Neve)

Film del: 2005     Genere: Drammatico
Durata: 105 minuti   Uscito al cinema il: 31/01/2005   



Trama:

Le fasi drammatiche del terremoto, accentuando gli aspetti intimi e sociali che si radicarono permanentemente nell’animo delle persone coinvolte nella tragedia.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: ...e Dopo Cadde la Neve

Un giorno qualunque del 1980 per i piccoli paesi dell’Irpinia: la gente lavora, gioca a carte, studia, discute, si innamora. Nessuno potrebbe sospettare che poche ore separino quei momenti tranquilli dalla catastrofe.

Domenica 23 novembre, una luna particolarmente rossa appare nel cielo e subito la terra comincia a tremare, trasformando la vita tranquilla degli abitanti di quei luoghi in tragedia. Dopo le scosse, solo macerie, paura e disperazione di chi non ha perso solo la casa ma una vita intera.
La notte porterà la neve, e i giorni successivi i primi aiuti, coadiuvati dagli abitanti del posto, che volontariamente soccorreranno i più bisognosi.
Ma il terremoto prolungherà le sue scossa nel tempo, poiché per i successivi venticinque anni la vita dei sopravvissuti, le cui storie si intrecciano sullo sfondo delle macerie, non sarà più la stessa: tragicamente segnati nel corpo e nell’anima e impegnati nel ricordare al mondo la loro disperata esistenza.

Donatella Baglivo, conosciuta in Italia e all’estero per i numerosi documentari da lei girati, tratta con sensibilità e delicatezza una delle pagine più vergognose e meno conosciute, quasi ignorate, della storia italiana degli anni ottanta. Lodevole intento, benché talvolta il film risenta dello scarso contributo economico apportato alla produzione, che crea note disarmoniche per quanto riguarda la scelta di alcuni attori (molti dei quali non professionisti), e nella fase di montaggio, confuso in alcuni punti della proiezione.
Sicuramente non è “un film alla Spielberg” come la stessa Baglivo afferma, ma è un’opera che si può imparare ad apprezzare per gli spunti di denuncia contro l’Italia di Tangentopoli e la verità che ci viene mostrata, atto d’amore della Baglivo verso il popolo irpino che ella stessa ama e ammira per la loro dignità.

(Federica Antonellli)



Cast

    Alba Cuomo

... Maria

Anna Ammirati   Anna Ammirati

... Rosanna

    Gianni Testa

... Angelo

    Giovanni Giacobelli

... Giuseppe

    Guido Roncalli

... Medico Legale

    Larissa Volpentesta

... Lucia

    Marco Basile

... Helmut

    Santo Bellina

... Rocco

    Sara Franchetti

... Isabel Bergher

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Donatella Baglivo

Sceneggiatura

 

Donatella Baglivo / Marco Cervelli

Fotografia:

 

Elio Bisignani

Colonna Sonora

 

Alterisio Paoletti

Produzione:

 

Ciak 2000

Distribuzione:

 

non distribuito

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................