La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Jarhead

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................

..............................
SITO UFFICIALE 2
..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




08/11/2005
Weekend vincente per Jodie

..............................

Jarhead

(Jarhead)

Film del: 2005     Genere: Drammatico / Guerra
Durata: 123 minuti   Uscito al cinema il: 17/02/2006   


“Questo è il mio fucile, è uguali a tanti altri ma questo è il mio. Io sono nulla senza il mio fucile ed il mio fucile e niente senza di me!”


Trama:

La storia di un marine ventenne, imbevuto di retorica d'addestrament, catapultato nel deserto infuocato del Kuwait durante la Guerra del Golfo e costretto a fronteggiare la dura realtà.



Vota il film!

Voto medio: 7,43

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Jarhead

“Questo è il mio fucile, è uguale a tanti altri ma questo è il mio. Io sono nulla senza il mio fucile ed il mio fucile e niente senza di me!”

Questo mantra sentito in tutti i film in cui si vede l’addestramento dei marines, è in realtà la chiave per capire il motivo di tanto disagio da parte dei reduci americani. Avere un bel fucile, una dotazione di pallottole, la faccia del nemico ben dipinta, essere carichi come molle per poi ritrovarsi al vertice di una macchina bellica mastodontica puntata sul nulla, può essere a dir poco frustrante.
Questo è il destino di quei ragazzi che parteciparono all’ormai famigerata “Desert Storm”. Un nemico chiaro: Saddam, un Paese da liberare: il Kuwaitt e gloria da conquistare. La conseguenza è una seconda guerra che si trascina ancora oggi ed un manipolo di ragazzi cresciuti troppo in fretta o per nulla.

Belle intenzioni ed una discreta interpretazione dei protagonisti , non bastano a far decollare l’opera di Sam Mendes. Il fardello più oneroso è la somiglianza a tutti gli altri film di genere, da Ufficiale e Gentiluomo fino a Full Metal Jacket, senza alcuna voglia di affrontare un nuovo punto di vista o, più semplicemente, omettere il consueto addestramento delle reclute.
In compenso la seconda parte, è decisamente più interessante e meno banale con un bel picco nell’interessante “pioggia oleosa” dei pozzi arabi in fiamme.

Certo ormai è facile prospettare al pubblico la realtà della guerra in maniera chiara senza dover ricorrere ad artifici vari come in M.A.S.H. - usare la Corea al posto del Vietnam in chiave burlesca – o a polpettoni filo governativi alla Berretti Verdi.
Dopo che Oliver Stone ha aperto la strada ci si può facilmente – anzi fa anche curriculum – cimentare in un bel film di denuncia; resta solo da capire se è il caso di farlo senza un’idea in più, ma solo con la voglia di dire qualcosa.

Altra nota dolente è la caratterizzazione dei personaggi: troppo stereotipati e privi di un qualche background tale da creare un senso di affezione nello spettatore. Ma forse è meglio così: se qualcuno muore è come un servizio della CNN, niente di personale, perché “ogni guerra è diversa ed allo stesso tempo uguale”.

(Tiziano Costantini)



Curiosità:

Il film è stato girato nell'Imperial Valley nel Sud della California molto simile all'Iraq nelle dune; le montagne di sfondo sono state rimosse digitalmente.

Una delle foto sul "Muro della Vergogna" è quella della pornostar Kitty Yung.



Cast

Jake Gyllenhaal   Jake Gyllenhaal
(25 anni circa in questo film)

... Swoff

Peter Sarsgaard   Peter Sarsgaard
(34 anni circa in questo film)

... Troy

Jamie Foxx   Jamie Foxx
(38 anni circa in questo film)

... sergente Sykes

    Damion Poitier

... Poitier

    Scott MacDonald

... D.I. Fitch

Chris Cooper   Chris Cooper
(54 anni circa in questo film)

... tenente colonnello Kazinski

Lucas Black   Lucas Black
(23 anni circa in questo film)

... Kruger

    Brian Geraghty

... Fergus

John Krasinski   John Krasinski
(26 anni circa in questo film)

... caporale Harrigan

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Sam Mendes

Sceneggiatura

 

Anthony Swofford / William Broyles Jr.

Fotografia:

 

Roger Deakins

Colonna Sonora

 

Tom Waits / Thomas Newman

Produzione:

 

Red Wagon Productions / Universal Pictures

Distribuzione:

 

UIP

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................