La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Tutti i Battiti del Mio Cuore

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




10/11/2005
Intervista a Jacques Audiard: L’arte non ci salva la vita ma ci aiuta ad essere meno cretini

..............................

Tutti i Battiti del Mio Cuore

(De battre mon coeur s'est arreté)

Film del: 2005     Genere: Drammatico
Durata: 107 minuti   Uscito al cinema il: 11/11/2005   


L’obiettivo è quello di mantenere lo spettatore nei pressi dello stesso bivio, illuderlo di poter osservare la situazione senza sporcarsi le mani, e colpirlo ripetutamente fino a convincerlo che non c’è eroismo senza tragedia


Trama:

Tom ha 28 anni e fa un lavoro che non lo gratifica per compiacere il padre, ma la voglia di diventare un pianista di talento si è solo assopita.



Vota il film!

Voto medio: 7,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Tutti i Battiti del Mio Cuore

Il talento ha bisogno di occasioni per palesarsi. Inaspettatamente qualcuno può ricordarne il valore, e chi crede, deve scegliere se verificarne la presenza o accantonare i sogni, temendo di rimanere privo di illusioni.

Jacques Audiard, Sulle mie labbra, si ispira a Fingers, Rapsodia di un killer, di James Toback, per indagare una relazione paradossale tra un padre ed un figlio. Il regista, alla tossica schizofrenia di Harvey Keitel, preferisce l’ambiguità di un personaggio che alterna vigore a femminilità, violenza a bontà d'animo.

Sulle orme del padre, piccolo squalo del mercato immobiliare, Tom, Roman Duris, impunemente sgombera edifici acquistati con i suoi soci senza scrupoli. Recupera crediti che il genitore non riesce più ad esigere, fino a quando un agente della madre non gli ricorda il suo talento musicale. Le sue mani, fino a quel momento strumento fondamentale per infliggere dolore e maneggiare capitali, improvvisamente sono chiamate a toccare armoniosamente la tastiera di un pianoforte.

Ascoltando electro-pop e suonando con fatica musica classica, il protagonista vede le sue aspettative di vita mutare parallelamente all’invecchiamento del padre. E’ il momento di scegliere le note giuste, di rilassare i muscoli delle braccia, di perseguire le vie dell’amore alla ricerca di sensazioni.

Le donne che incontra sanno guardare al di là dello squallore che vivono. Tom però fatica a tagliare i ponti. La preoccupazione per la parabola discendente del padre, gli impone ancora di usare la forza mentre il disprezzo per il socio che tradisce la moglie, lo culla nel suo innamoramento. I dialoghi con la pianista cinese che lo prepara all’audizione sono fondamentali per risolvere il groviglio di sensazioni che lo travolge. L’impossibilità di comprendere le reciproche lingue apre la strada all’emancipazione delle emozioni. I toni sono sufficienti a chiarire le intenzioni. La difficoltà di lasciarsi andare all’adagio dello spartito superate con l’aiuto del solfeggio.

Il regista introduce personaggi maschili mostrandone la forza, mentre quelli femminili si presentano delicati, anime fragili degne di più rispetto. L’obiettivo è quello di mantenere lo spettatore nei pressi dello stesso bivio, illuderlo di poter osservare la situazione senza sporcarsi le mani, e colpirlo ripetutamente fino a convincerlo che non c’è eroismo senza tragedia.

(Andrea Monti)



Cast

Romain Duris   Romain Duris
(31 anni circa in questo film)

... Thomas Seyr

    Niels Arestrup
(56 anni circa in questo film)

... Robert Seyr

Linh Dan Pham   Linh Dan Pham

... Miao Lin

Aure Atika   Aure Atika
(35 anni circa in questo film)

... Aline

Jonathan Zaccaï   Jonathan Zaccaï
(35 anni circa in questo film)

... Fabrice

Gilles Cohen   Gilles Cohen

... Sami

Emmanuelle Devos   Emmanuelle Devos
(41 anni circa in questo film)

... Chris

    Anton Yakovlev
(36 anni circa in questo film)

... Minskov

Mélanie Laurent   Mélanie Laurent
(22 anni circa in questo film)

... La ragazza di Minskov

Dati Tecnici

Nazione

 

Francia

Regia

 

Jacques Audiard

Sceneggiatura

 

Jacques Audiard

Fotografia:

 

Stéphane Fontaine

Colonna Sonora

 

Alexandre Desplat

Produzione:

 

Why Not Productions

Distribuzione:

 

Bim

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................