La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

La Guerra di Mario

La Guerra di Mario

(La guerra di Mario)

Film del: 2005     Genere: Drammatico
Durata: 100 minuti   Uscito al cinema il: 03/03/2006   


Chissà se Mario riuscirà a vincere la sua guerra, perché il film alla fine non dà risposte.


Trama:

Mario viene affidato provvisoriamente ad una giovane coppia, che cerca di non fargli mancare nulla. Il bambino però cerca di evadere dalla realtà per rifugiarsi in un mondo immaginario. La realtà delle cose, però, non tarda a riportarlo con i piedi per terra.



Vota il film!

Voto medio: 6,80

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: La Guerra di Mario

Cosa prova un bambino portato via dalla propria madre per aver subito troppe violenze e affidato ad una tutrice che vuole farlo uscire dal proprio guscio? Quali pensieri possono riempire la sua testa, mentre scorrazza per una Napoli maleducata e chiassosa? Che tipo di guerra è costretto ad affrontare contro una società che lo ghettizza come asociale, scomodo, non adatto neanche a frequentare i propri compagni di scuola?

A queste domande Antonio Capuano cerca dare delle risposte con il suo quarto lavoro (senza contare il film a episodi I Vesuviani), La Guerra di Mario. Mario è un bambino di un quartiere povero di Napoli che viene affidato alla borghese Valeria Golino, donna senza figli che cerca di dare un insegnamento più libero e creativo possibile al ragazzo. Ma purtroppo questo atteggiamento così liberale viene continuamente ostacolato dalle istituzioni.

Per la società Mario è e rimarrà un reietto, un piccolo infante senza possibilità di redenzione. Anche quando la madre putativa, dopo le infernali battaglie contro l'ipocrisia che la circonda, scopre grazie ad un gesto del bambino la fondatezza del suo insegnamento, capisce anche che il duro percorso intrapreso per l'affidamento non è servito a niente. Purtroppo per lei la ragione non vale in un mondo come questo, nel quale sconfitta è nascosta dietro ogni angolo, in eterno agguato.

Oltre a questo, per Capuano, il piccolo Mario si porta sulle spalle, come un pesante fardello, tutte le guerre del mondo. Attraverso i suoi occhi innocenti si rispecchiano altri mille occhi colpevoli. Colpevoli di abusi, orrori, conflitti, massacri e quant'altro. Nel film Mario sovente rimane assorto, non riesce a capire il mondo che lo circonda e le sue bizzarre regole, e l'immagine perde il colore, perché il colore non fa parte della guerra. Così il suo pensiero si confonde con quello di altri mille bambini che, come lui, stentano a sopravvivere in una società come questa.

Lasciando da parte il virtuosismo allucinato al quale ci aveva abituato con i suoi precedenti film, Capuano cerca di afferrare una scrittura filmica scarna ed essenziale. Per narrare questo tipo di vicende non c'è bisogno di intraprendere uno stile particolare, quello che conta è solo il contenuto.

Quello dell'infanzia è un argomento ormai adottato da anni nel cinema. Registi affermati e non hanno affondato radici nel proprio passato per riuscire a raccontare il mondo attraverso lo sguardo innocente dei bambini, e La Guerra di Mario è un latro piccolo importante passo per raggiungere quella sconosciuta visuale.

Chissà se Mario riuscirà a vincere la sua guerra, perché il film alla fine non dà risposte. Non c'è un perdente o un vincitore, anzi la sua guerra, forse, comincia proprio quando il film finisce.

(Marco Massaccesi)



Cast

Andrea Renzi   Andrea Renzi
(42 anni circa in questo film)

... Sandro

Anita Caprioli   Anita Caprioli
(32 anni circa in questo film)

... Adriana Cutolo

Antonio Pennarella   Antonio Pennarella

... Guido

    Emanuele Annunziata

... Luciano

    Imma Villa

... Mirella, tutrice di Mario

    Lucia Ragni

... Giudice

    Marco Grieco

... Mario

    Nunzio Gallo
(77 anni circa in questo film)

... Nonno

    Rosaria De Cicco

... Nunzia

Valeria Golino   Valeria Golino
(39 anni circa in questo film)

... Giulia

    Valeria Sabel

... Olga, madre di Giulia

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Antonio Capuano

Sceneggiatura

 

Antonio Capuano

Fotografia:

 

Luca Bigazzi

Colonna Sonora

 

Pasquale Catalano

Produzione:

 

Domenico Procacci

Distribuzione:

 

Medusa

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................