La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Perpetual Motion

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2005
Orizzonti

..............................



Perpetual Motion

(Wu qiong dong)

Film del: 2005     Genere: Commedia / Drammatico
Durata: 90 minuti   


Il vuoto lasciato da un potere che mentiva su se stesso ma con sincerità demoliva la sua spietata alternativa.


Trama:

Quattro donne in carriera si riuniscono nella ricca magione di Niuniu, affermata direttrice di una rivista di moda. Sarà l'occasione per aprire i loro cuori pieni di incertezze e per portare a compimento una vendetta.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Perpetual Motion

Donne rivoluzionarie cinesi alle prese con la loro sessualità oppressa da un partito che non rinuncia a presenziare fino ai confini delle loro mutande. Ormai emancipate e sessualmente consapevoli, quattro donne intorno alla menopausa si aprono alla condivisione delle sensazioni, alla esternazione della libido, alla rivendicazione del sesso perduto.
La madre della protagonista, ospite di amiche per smascherare l’amante del marito, osserva la loro generazione perdersi in futilità inconsistenti, rincorrere un appagamento impalpabile, bramare soddisfazioni erotiche rimpiangendo un amore semplice e più sofferto.
La regista Pechinese riunisce quattro donne in carriera per raccontare la fine di un amore, il sogno della rivoluzione, e l’incapacità di trovare una strada verso l’appagamento. La Cina cambia velocemente; nei suoi cortili il rimpianto della condivisione, nel suo futuro un crescente inquinamento, nel suo passato tante illusioni.

Un pollo viene sacrificato. Il suo sangue raccolto in una ciotola. Un estremo tentativo di resistere alla morte crea movimento, ma non dura. Le donne spolpano zampe di gallina fino all’osso, ammiccando al loro appetito sessuale, prima di correre in soffitta appresso ad un uccello che improvvisamente le riporta indietro negli anni. Tra la polvere riposano i vecchi libri in un cinese ormai incomprensibile, le vecchie spille raffiguranti Mao e i simboli del suo potere, dischi inneggianti allo spirito delle masse, all’unione che vince, al nemico che non passerà.

Tutte hanno avuto rapporti con il marito di Niuniu, chi prima di lei, chi durante il suo rapporto, chi ancora nasconde i suoi sentimenti. Le donne giocano a ma jong, ma la morte improvvisa dell’uomo comunicata dalla polizia, prepara la rivoluzione dei sentimenti, l’esternazione del vero dolore, il crollo definitivo di un’illusione di felicità. L’incidente automobilistico vede alla guida una diciottenne, ennesima preda di uno scrittore d’avanguardia ormai inquadrato nei parametri del successo, e per questo attratto dalla gioventù inconsapevole, irresponsabile, moderna, aperta, ancora inconsapevole dei rischi del progresso selvaggio ed irriverente nei confronti della fedeltà.
Ning Ying attraverso la liberazione sessuale sancisce la morte della vecchia e mascolina dittatura cinese. Le immagini ravvicinate chiedono spazio, aria, sale la macchina da presa ad inquadrare la desolazione, il vuoto lasciato da un potere che mentiva su se stesso ma con sincerità demoliva la sua spietata alternativa.

(Andrea Monti)



Cast

    Huang Hong

    Yanni Ping

Dati Tecnici

Nazione

 

Cina

Regia

 

Ying Ning

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................