La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

La Sposa Cadavere di Tim Burton

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2005
Film fuori Concorso

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




26/09/2005
Biglietto d'oro per Tim Burton


26/10/2005
Intervista a Tim Burton, il folletto di Burbank


28/10/2005
Le uscite del fine settimana. Von Trier, Burton, Pollack: scendono in campo i pezzi grossi.


08/11/2005
Weekend vincente per Jodie


23/11/2005
Visti dal basso: la critica cinematografica dei bambini - La Sposa Cadavere


01/05/2006
Assegnati gli IOMA 2006

..............................

La Sposa Cadavere di Tim Burton

(Corpse Bride)

Film del: 2005     Genere: Animazione / Grottesco
Durata: 75 minuti   Uscito al cinema il: 28/10/2005   


Favola fantasiosa e fantastica tra l'aldilà e l'aldiquà. Un'altro grande affresco dark ideato da Tim Burton.


Trama:

Un umo mette una fede nuziale ad uno scheletro per gioco, senza sapere che così facendo si lega al fantasma della deceduta che ora lo considera suo marito.



Vota il film!

Voto medio: 8,05

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: La Sposa Cadavere di Tim Burton

Primo: può un pupazzo rendere una storia viva, quanto dovrebbe fare un attore in carne ed ossa? Secondo: e se il pupazzo invece di “operare” nel mondo dei vivi, fosse costretto a muoversi nel mondo dei morti, non sarebbe ancora più difficile la resa? Terzo: ma quanto è bravo Tim Burton?

La Sposa Cadavere è la seconda prova “Stop Motion” a cui questo regista “dark” ha collaborato (qui in comproprietà con Mike Johnson) e come nella precedente (Nightmare Before Christmas), si fa ampio uso di simboli e materiali “post – mortem”. Scheletri, corpi dimezzati, bare sono il mondo che ci troviamo davanti agli occhi se vogliamo assistere a questo spettacolo. E, vi assicuro, ne vale veramente la pena.

Il mondo dei vivi in confronto a quello dei morti, è un vero “mortorio”, e in questa sovrapposizione di piani (il di qua e l’aldilà), la storia diventa un vero carnevale. Viaggiando tra citazioni, volontarie o involontarie che siano, di Sam Raimi (L’Armata delle Tenebre), George Romero (La Notte dei Morti Viventi) e tanto immaginario che viene dalla cultura “creep” degli anni sessanta (ve lo ricordate il grande Screamin’Jay Hawkins che cantava con un teschio salterino sul suo pianoforte?), il film riesce a trovare un equilibrio raro. E’ difficile parlare di morte non facendoci pensare alla morte. Molti potrebbero obiettare che è un film di pupazzi animati e che quindi il piano di lettura sia un po’ sfalsato, ma non è questo il problema perché già dall’inizio del film, ci abituiamo a guardare ai personaggi come ad attori di un film. Qui c’è di tutto: Musical, commedia sentimentale, film comico, favola horror e chi più ne ha più ne metta.

L’immaginario neo gotico che Tim Burton sfrutta per la maggior parte dei suoi film viene come al solito destrutturato e capovolto, per cui personaggi che superficialmente sembrano cupi e chiusi su sé stessi, si rivelano invece vivi e complessi, che siano pupazzi o attori in carne ed ossa.

Note tecniche: purtroppo in Italia, alcune volte, siamo abituati a incasinare un po’ le cose doppiando le parti musicali del film (come in questo caso), non se lo sarebbe meritato perché, dimenticavo, oltre tutto quello di cui abbiamo parlato c’è anche la storia eterna di un Amore che va al di là della vita per poter tornare a vivere . Proprio come se fosse vero.

(Renato Massaccesi)



Cast

Dati Tecnici

Nazione

 

Regno Unito

Regia

 

Tim Burton / Mike Johnson

Sceneggiatura

 

John August / Pamela Pettler / Caroline Thompson

Fotografia:

 

Pete Kozachik

Colonna Sonora

 

Mike Adams / Danny Elfman

Produzione:

 

Warner Bros

Distribuzione:

 

Warner Bros

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................