La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

La Passione di Giosuè l'Ebreo

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2005
Giornate degli Autori

..............................



La Passione di Giosuè l'Ebreo

(La passione di giosuè l'ebreo)

Film del: 2005     Genere: Drammatico / Religioso / Storico
Durata: 100 minuti   Uscito al cinema il: 09/09/2005   


Capace di scene dal forte impatto visivo – nonostante la limitatezza dei mezzi a sua disposizione – il regista siciliano mette in scena un’opera vigorosa che racconta una storia dallo spiccato valore simbolico e che proprio al giorno d’oggi assume una particolare rilevanza.


Trama:

Anno Domini 1492. Un giovane ebreo di nome Giosuè viene espulso, assieme al suo popolo, dalla Spagna. Dopo una serie di avventure arriva a Napoli.
Ma anche da qui è costretto a fuggire a causa dell’odio antigiudaico che ormai si è diffuso in tutta l’Europa cristiana.



Vota il film!

Voto medio: 6,80

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: La Passione di Giosuè l'Ebreo

Negli ultimi decenni del XV secolo, re Ferdinando e la regina Isabella, riunificano la Spagna in nome del Cattolicesimo. Dopo secoli di convivenza, Ebrei e Musulmani vengono cacciati via.
Con questa premessa inizia il film La passione di Giosuè l’ebreo di Pasquale Scimeca, presentato a Venezia alle Giornate degli Autori.

Le radici cristiane dell’Europa, oggi tanto sbandierate dalle truppe cattoliche militanti, erano già oltre 5 secoli fa’ prese a pretesto per giustificare deportazioni e pulizie razziali. Infatti, costringere gli ebrei ad espatriare da quelle che erano state le loro terre da generazioni significava, anche e soprattutto, sottrarrei furfantescamente le loro ricchezze.

Il film di Scimeca racconta della diaspora dalla Spagna al Regno di Napoli di un gruppo di ebrei tra i quali vi è Giosuè che una profezia, alla sua nascita, aveva indicato come il vero Messia da sempre atteso dal popolo giudeo.

Capace di scene dal forte impatto visivo – nonostante la limitatezza dei mezzi a sua disposizione – il regista siciliano mette in scena un’opera vigorosa che racconta una storia dallo spiccato valore simbolico e che proprio al giorno d’oggi assume una particolare rilevanza. E’ un messaggio di estrema tolleranza fondato sulla esatta reciproca conoscenza delle scritture delle tre principali religioni monoteistiche che solo ragioni politiche hanno potuto, nei secoli, stravolgere scatenando uno tra più gravi motivi di conflitto del passato ma anche – e sappiamo quanto tragicamente – del presente. Emblematico di tutto questo è la continua domanda che Giosuè rivolge tanto ad ebrei quanto a cristiani: ma Gesù non era ebreo?

Scimeca introduce questo tema e lo sviluppa durante tutto il corso del film fino al drammatico finale dove le ragioni della politica, ancora un volta, hanno la meglio sulla purezza del vero sentimento religioso.

Film curatissimo nei particolari – i dettagli dei codici miniati sui quali il regista opera una ariosa carrellata – fotografato ispirandosi alle tele del quattrocento toscano, è recitato da attori ispirati (Anna Bonaiuto, Marcello Mazzarella, Leonardo Cesare Abude) che si adattano ad una recitazione didascalica che enfatizza i dialoghi venati da una discreta letterarietà.

In ultimo, segnalo le musiche che accompagnano la narrazione. Sono di Miriam Meghnagi, ebrea di Tripoli, laureatasi a Roma, specializzata in musica ebraica: da non perdere.

(Daniele Sesti)



Cast

Anna Bonaiuto   Anna Bonaiuto
(55 anni circa in questo film)

... Anna

    Franco Scaldati

... mastro Shiumek

    Giordana Moscati

... Sara

    Leonardo Cesare Abude

... Giosu

Marcello Mazzarella   Marcello Mazzarella

... Johanni

Toni Bertorelli   Toni Bertorelli

... Abravanel

    Vincenzo Albanese

... inquisitore

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Pasquale Scimeca

Sceneggiatura

 

Pasquale Scimeca / Nennella Bonaiuto

Fotografia:

 

Pasquale Mari

Colonna Sonora

 

Miriam Meghnagi

Produzione:

 

Arbash

Distribuzione:

 

Istituto Luce

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................